Immagine Perché la velocità del tuo sito è così importante

Avere un sito web lento non solo può essere un problema dal punto di vista dei visitatore, ma può anche influire sui risultati di ricerca. Questo porterebbe i nuovi utenti ad avere difficoltà nel trovare il sito web.

Dopo infatti l’introduzione dei Google Core Web Vitals, di cui abbiamo già parlato qualche articolo fa, un sito lento, può essere penalizzato da Google e quindi non essere visibile nei primi risultati di ricerca.

In questo articolo vedremo alcuni dei motivi per cui la velocità del sito è fondamentale da curare.

Migliorare le prestazioni fa bene al traffico

Come ti abbiamo anticipato, a maggio del 2020, Google ha annunciato che “l’esperienza della pagina” sarebbe presto diventata un fattore di ranking nella Ricerca Google.

Questo aggiornamento ha quindi segnato una svolta significativa, indicando che le prestazioni di un sito sono ora una discriminante fondamentale per la visibilità di un sito.

Google attraverso i Core Web Vitals determina quanto in alto un determinato sito web deve apparire nei risultati di ricerca.

Ci sono diverse metriche che entrano in gioco. L’ LCP, il FID e il CLS. Se queste metriche non sono soddisfatte, Google capirà che il sito non è performante e quindi lo renderà meno visibile.

Di contro, ciò significa che invece i siti Web più veloci e più performanti vedono più traffico rispetto alla concorrenza più lenta.

Nel tempo trascorso dall’annuncio, Google ha continuato a rilasciare ulteriori informazioni su come esattamente le prestazioni possono influire sulle classifiche nella ricerca.

Quando si tratta di ricerca organica, un sito web lento avrà meno potenziali clienti.

Quindi come vedi, diventa davvero fondamentale avere un sito web veloce e performante.

Migliorare le prestazioni è positivo per le conversioni

Una volta che un utente accede a un sito Web, le prestazioni influiscono molto sul suo comportamento, influenzandolo in modo positivo o negativo.

Secondo un sondaggio condotto su oltre 700 consumatori, quasi il 70% degli utenti ha affermato che le prestazioni del sito Web su cui stavano navigando hanno influito sulla loro probabilità di acquistare o tornare sul sito Web.

Quante volte infatti ci siamo trovati su di un sito, magari per acquistare un prodotto. Ebbene se il sito è lento ci infonde anche una sensazione di inadeguatezza e sopratutto di poca affidabilità. E quindi oltre a lasciarlo perché in effettii, può risultare frustante navigarci, un utente abbandona un sito di questo anche perché pensa sia poco sicuro. In sostanza è una questione di immagine, se il sito funziona bene, è veloce e reattivo, l’utente si sente più sicuro e a suo agio.

La velocità di un sito, come vedi, è un fattore davvero importante per l’esperienza dell’utente. Questo elemento infatti viene prima di una buona user experience o una buona struttura.

Il miglioramento delle prestazioni aiuta i visitatori a risparmiare larghezza di banda mobile

Secondo i dati raccolti dall’archivio HTTP, le dimensioni delle pagine sono aumentate in modo significativo negli ultimi anni. Negli ultimi 10 anni, la dimensione media delle pagine Web sul Web desktop è triplicata.

Questo può causare problemi a tutti quegli utenti che sono attenti al consumo della larghezza di banda. E’ vero che ora molte offerte di operatori telefonici da mobile, offrono 50 – 100GB minimi, ma comunque perché consumare di più? senza contare che ci sono zone in cui la connessione mobile non è stabile e quindi avere un sito che carica lentamente, influisce ancora di più.

L’aumento delle dimensioni della pagina può portare i consumatori a passare a piani più grandi e spendere di più per i dati mobili.

Il miglioramento delle prestazioni riduce i costi di hosting

Un sito web più veloce può ridurre i costi. Immagini, video e altri media caricati sul sito Web devono essere archiviati da qualche parte, spesso con backup aggiuntivi. Oltre allo spazio di archiviazione, molti fornitori di servizi cloud addebitano anche la larghezza di banda in uscita quando gli utenti richiedono un file dai tuoi server.

In pratica, lo stesso tipo di ottimizzazione delle immagini che avvantaggia cose come Largest Contentful Paint e Cumulative Layout Shift possono anche ridurre la quantità di spazio di archiviazione richiesta per ospitare queste risorse.

Uno studio di CrayonData ha rilevato che non solo l’ottimizzazione delle immagini e il loro caricamento tramite una CDN ha ridotto i costi di archiviazione, ma ha anche ridotto il consumo di rete. Ciò ha comportato una riduzione dell’85% dei costi di hosting, risparmiando oltre $ 200.000.

Quindi come vedi , si può risparmiare molto anche in questo senso.

Devo quindi migliorare la velocità del mio sito?

Bhe sicuramente migliorare la velocità del sito web, può darti vantaggi in termini di conversioni ed economici. Il traffico organico, il tasso di conversione e le vendite possono infatti essere tutte legate alla velocità o alla lentezza del tuo sito web.

Rendere un sito Web più veloce per gli utenti può richiedere il consenso delle parti interessate in tutti i team. Può richiedere di prendere decisioni difficili su caratteristiche, funzionalità ed elementi estetici che influiscono sulle prestazioni. Anche dal punto di vista organizzativo, il tempo e le risorse di progettazione aggiuntivi richiesti possono richiedere l’approvazione della direzione.

Nonostante queste sfide, un sito web veloce ha il potenziale per essere scoperto e coinvolto da più utenti, soprattutto se è più veloce dei suoi concorrenti. Una volta che gli utenti trovano il sito Web, è anche più probabile che interagiscano con esso in modo più approfondito e alla fine si convertano in clienti.

Se vuoi verificare le performance del tuo sito per capire se è veloce o meno, puoi leggere la nostra guida 4 Tool per misurare la velocità di un sito web e ottimizzarne le performance.

Andrea Saccà
FOUNDER Bhoost Hosting

Sharing tips and insights on Bhoost and Page Speed Optimization