Guida alla pulizia della cache Cloudflare con File PHP.

1) Scaricare il file https://www.bhoost.com/resources/cloudflare_flush.zip
2) Estrarre il file zip
3) Caricare il file PHP sul server nella cartella ROOT
4) Modificare i dati delle variabili in alto con quelle che inviamo di seguito

5) Lanciare il comando da URL o da SSH (Esempio: https://www.sito.com/cloudflare_flush.php)

Se sei cliente Bhoost richiedi i dati tramite Ticket.

 

Gentile cliente,

siamo lieti di poterla aiutare per risolvere al più presto il suo problema, e ci scusiamo per l’eventuale disagio recatogli.

Le informazioni necessarie per intervenire e risolvere il problema, pertanto per risolverlo al meglio e celermente quanto richiesto, La preghiamo di fornire più informazioni specifiche e di non dare informazioni generiche come:

 

*non funziona

*non riesco ad installare

*mi da un problema

 

ma specificando in modo chiaro quanti più dati possibili, ad esempio:

 

*nome e cognome

*dati account accessi eventualmente da controllare

*spiegare in modo DETTAGLIATO il problema da risolvere

*Copia testo email ricevute

*indirizzi dove poter verificare il problema

*procedura seguita per arrivare a quel risultato

*dati pagamento ordine

 

NB: in molti casi bastano solo due o tre dei dati sopracitati

 

In questo modo saremo in grado di risolvere in tempi rapidi le Sue gentili richieste.

 

Quindi La preghiamo di radunare tutte le informazioni PRIMA di aprire il ticket, in modo da averle tutte sottomano e compilare lo stesso in modo efficace sia per i tecnici e sia per Lei, che non dovrà impiegare altro tempo e ricevere rapidamente le risposte e l’assistenza di cui ha bisogno.

 

Lo STAFF di Bhoost.

Lo staff Tecnico è attivo come da orario d’ufficio:

Mattina 09:00 – 13:00 / Pomeriggio 14:00 – 18:00

dal Lunedi al Venerdi

La richiesta viene registrata immediatamente nel nostro sistema di ticket, che verranno evasi in ordine cronologico di ricezione.

Qualora avessi acquistato un pacchetto di ore, la tua richiesta verrà evasa entro 48 ore lavorative, negli orari d’ufficio.

Se non hai acquistato un pacchetto di ore, la tua richiesta potrebbe essere evasa entro 5 giorni lavorativi.

Le richieste di supporto relative all’HOSTING, vengono prese in carico immediatamente, entro e non oltre le 24ore.

Le richieste di supporto extra URGENTI, entro 24 ore, saranno maggiorate del 50% rispetto alla tariffa in vigore applicata.

Utilizziamo un sistema di ticket di assistenza per velocizzare il processo di intervento. Inviando un ticket si potrà infatti scegliere il reparto a cui inoltrarlo, in questo modo la richiesta arriverà direttamente a chi dovrà occuparsene, senza intermediari nè tempi morti.

Il protocollo HTTP/2 è l’evoluzione del protocollo HTTP (HyperText Transfer Protocol) che ha consentito lo scambio di informazioni sul web a partire dagli anni novanta. Il protocollo è un canale di comunicazione tra client e server: il primo richiede l’accesso a determinati dati e il secondo si occupa di cercarli e restituirli al client.

Il protocollo HTTP/2 serve dunque a ottimizzare il trasferimento delle informazioni tra server e browser.

  • Utilizzare tale protocollo permette di beneficiare di
  • minore latenza
  • compressione degli header HTTP
  • multiplexing di richieste e risposte per ricevere più oggetti in un’unica sessione
  • ottimizzazione delle risorse
  • risposta delle pagine web molto più rapida
  • performance migliori e maggiore soddisfazione degli utenti.

 

Tutti i piani web hosting (già dotati di Certificato SSL) offerti da Bhoost permettono all’utente di usufruire del protocollo HTTP/2 garantendo così maggiore velocità e sicurezza al proprio sito web.

Per maggiori informazioni sui servizi hosting Linux vi invitiamo a visitare il nostro sito web.

I registri dei domini (ICANN, Nic italiano, ecc.) prevedono che i dati del titolare di un dominio registrato debbano essere inclusi in un database, chiamato Whois, accessibile a tutti.

All’interno del Whois sono presenti tutti i dati dell’intestatario del dominio registrato, come nome, cognome, indirizzo, numero di telefono e indirizzo e-mail, visibili a chiunque in rete. Al fine di proteggere la propria identità e i propri dati personali da terzi, l’utente può abilitare l’opzione privacy sul Whois per tutti i domini generici gestiti dal ICAAN.

Secondo la più recente normativa del Nic Italiano, le aziende italiane non possono più usufruire dell’opzione privacy su Whois per i domini .it. I soggetti privati che decidono di registrare un dominio .it, invece, possono beneficiare dell’opzione privacy per proteggere tutti i propri dati personali.

La gestione del blocco IP permette all’utente di bloccare uno o più indirizzi IP al fine di impedire loro l’accesso al suo sito web. L’utente potrà immettere, in alternativa all’indirizzo IP da bloccare, un nome di dominio completo su cui effettuare il blocco. “Gestione rifiuti IP” tenterà poi di risolverlo in un indirizzo IP  da poter far visualizzare all’utente.

 

Per usufruire di tale funzionalità l’utente dovrà:

  • Accedere al proprio pannello di controllo cPanel;
  • Nella sezione “Sicurezza”, cliccare sulla voce “Blocco IP”
  • Digitare l’indirizzo IP o il nome dominio da bloccare;
  • Cliccare su “Aggiungi” per completare l’operazione.

La protezione Hotlink è una protezione lato server che impedisce a siti esterni di sfruttare immagini, file o video presenti sui siti di altri utenti. Questo, oltre a preservare la  privacy, aiuta a ridurre il consumo di banda. La funzione di protezione tenta di creare in automatico un elenco di tutti i siti appartenenti all’utente per evitare che si verifichino tali episodi. Tuttavia, potrebbe essere necessario aggiungerne altri.

Per usufruire di tale funzionalità l’utente dovrà:

  • Accedere al proprio pannello di controllo cPanel;
  • Nella sezione “Sicurezza”, cliccare sulla voce “Protezione hotlink”;
  • Cliccare su “Attiva” abilitare la funzione;
  • Digitare, nel campo apposito, le specifiche estensioni soggette al “blocco accesso diretto”, qualora necessario.

La protezione Anti-Leech impedisce agli utenti di fornire a terzi o pubblicare le proprie password di accesso ad un’area limitata del sito. Questa funzione reindirizzerà gli account compromessi a un URL di propria scelta e li sospenderà, se lo si desidera.

Per usufruire di tale funzionalità l’utente dovrà:

 

Accedere al proprio pannello di controllo cPanel;

Nella sezione “Sicurezza”, cliccare sulla voce “Protezione da Leeching”;

Selezionare la cartella o le cartelle da proteggere per completare l’operazione.

I server Bhoost  sono monitorati e protetti costantemente con sistemi all’avanguardia che offrono protezione contro accessi non autorizzati.

Garantiamo a tutti i clienti il massimo livello di sicurezza grazie alla tecnologia Condor Guard Smart Firewall Protection (sistema di monitoraggio continuo del traffico web per individuare e bloccare qualunque tipo di attacco informatico dislocato con sonde di intercettazione in tutto il mondo) e tramite due protezioni anti-DDoS che operano con due tecnologie di scrubbing center diverse, proteggiamo i server dedicati da attacchi distribuiti fino a 1.5TB di intensità. Questo livello di protezione rappresenta uno dei punti di forza del nostro nuovo Datacenter DC2, predisposto per l’imminente passaggio alla classificazione Tier-4.

Inoltre, utilizziamo per tutte le soluzioni hosting  e server dedicati vari livelli di protezione e analisi costante dei dati, in particolare contro gli attacchi brute force dei CMS più utilizzati, impedendo qualunque intrusione non autorizzata.

 

L’affidabilità di Bhoost  si fonda sulla combinazione tra SLA annuale al 99,9% e rapidissimi tempi di assistenza, con una tempistica di presa in carico delle richieste inferiore ai 10 minuti.  Il nostro piano di sicurezza è garantito dalle certificazioni ISO conquistate nel corso degli anni, a dimostrazione dell’affidabilità dei nostri servizi e del nostro team tecnico.

 

Grazie ai servizi offerti da Bhoost tutti i clienti potranno beneficiare di maggiore sicurezza sui propri siti web. Inoltre, acquistando un certificato SSL, l’utente potrà proteggere ulteriormente i dati sensibili dei propri clienti e la reputazione online del proprio business.