Cos’è e come funziona il dropshipping?

Immagine Cos’è e come funziona il dropshipping?

Il dropshipping è un metodo di business molto particolare, in cui un’azienda non tiene effettivamente in magazzino i prodotti che vende. Quando un rivenditore di dropshipping vende un prodotto, lo acquista direttamente da una terza parte (un produttore, un grossista o un altro rivenditore) che spedisce il prodotto direttamente al cliente.

In sostanza questo metodo consente di non avere rimanenze in magazzino e di acquistare solo ciò che effettivamente si vende.

Quindi, se la tua azienda adotta il dropshipping, agisci come una vetrina che i clienti visitano e da cui ordinano i prodotti. Una volta che effettuano un ordine, il cliente ti paga e tu di conseguenza paghi il tuo rivenditore.

Come funziona il Dropshipping?

Il dropshipping è un metodo di gestione della catena di approvvigionamento. (Se hai aperto di recente un’attività di vendita al dettaglio o un negozio online, una catena di approvvigionamento è una rete di fornitori, materiali, produttori e rivenditori coinvolti nella creazione e distribuzione di un prodotto, dalla produzione alla consegna al cliente).

In sostanza, comprerai la merce dal tuo rivenditore, solo dopo aver concluso la vendita. Se ci pensi, questo sistema non può che portare vantaggi, perché eviterai le rimanenze di magazzino, non devi anticipare soldi per della merce che non sai se venderai e non hai bisogno di un magazzino dove stoccare la merce.

dropshipping

Ma vediamo ora nel dettaglio quali sono le parti coinvolte nel dropshipping:

  • I produttori creano i prodotti. Normalmente questi non vendono al dettaglio, ma all’ingrosso a grossisti e rivenditori.
  • I grossisti acquistano prodotti dai produttori e poi li contrassegnano prima di venderli ai rivenditori. I grossisti di solito immagazzinano prodotti di una varietà di produttori.
  • I rivenditori vendono i prodotti direttamente al pubblico, con un ricarico.

Ed ecco come funziona:

  • Il cliente effettua un ordine e paga te, il rivenditore.
  • Il rivenditore avvisa il partner di dropshipping (produttore o grossista)
  • Quest’ultimo, imballa e spedisce il prodotto al cliente e addebita a te, ossia il rivenditore, il servizio.

In generale, più breve è la catena di approvvigionamento, maggiori saranno i tuoi profitti perché ci sono meno parti coinvolte. Una filiera corta è quella in cui tratti direttamente con il produttore.

Quali sono i vantaggi del dropshipping?

Il dropshipping come hai visto, è un metodo di gestione del tuo business e del tuo inventario, che può aiutare la tua Azienda a ridurre notevolmente i rischi. Ti basti pensare infatti, che non dovrai più preoccuparti di aver acquistato più merce di quanta ne venderai.

Ma ci sono anche altri vantaggi…

Questo metodo di evasione degli ordini è molto popolare per le attività di E-Commerce o altre società che cercano di mitigare il rischio di inventario e aumentare la flessibilità aziendale. Ti stai chiedendo perché?

  • Riduce i costi di avvio e mantenimento di un’attività: il dropshipping riduce drasticamente i costi iniziali di avvio di un’attività online poiché non è necessario investire in anticipo nella creazione di scorte.
    Questo è sicuramente un aspetto molto positivo per le piccole e nuove imprese, perché non dovrai investire capitale nell’acquisto ingente di merce e soprattutto non avrai necessità di un magazzino.
  • La tua posizione può essere flessibile: le attività di dropshipping possono anche essere più agili rispetto alle attività con strutture più tradizionali. Poiché non disponi di un inventario fisico, puoi praticamente gestire il tuo negozio da qualsiasi luogo trovi una connessione Internet.
  • Puoi offrire ai clienti una selezione più ampia di prodotti: poiché non devi investire nella creazione del tuo inventario, puoi rimanere al passo con le tendenze e aggiungere rapidamente nuovi prodotti al tuo sito. Puoi anche cambiare rapidamente le tue offerte senza dover prima ordinare nuovi articoli o svuotare le scorte.
  • Non devi gestire l’inventario: una mancanza di inventario significa anche che non dovrai gestirlo. La gestione dell’inventario può essere complicata e richiedere molto tempo (sebbene il software di gestione dell’inventario possa rendere il lavoro molto più semplice). Non dover guardare le scorte, riordinarle ed elaborarle significa che tu e i tuoi dipendenti avete più larghezza di banda per lavorare su altri aspetti della vostra attività per aiutarla a crescere.

Quindi come vedi, c’è una notevole riduzione dei costi ma anche una migliore organizzazione aziendale e del tempo. Tempo e risorse che potrai utilizzare per altre attività finalizzate alla vendita.

Come selezionare un fornitore di drop shipping

La terza parte che scegli come fornitore di dropship determinerà il successo della tua catena di approvvigionamento, quindi devi fare la dovuta diligenza durante il processo di selezione.

scelta-fornitore-dropshipping

In generale, si desidera impostare accordi di dropshipping direttamente con i produttori dei prodotti che si desidera vendere. Meno intermediari ci sono e maggiori saranno i tuoi profitti.

Ecco alcune domande da porre ai potenziali fornitori:

  • Quanto costa? Se il prezzo all’ingrosso non è sufficiente per ottenere un profitto decente dai prodotti, cerca altrove.
  • E’prevista una commissione di gestione? in tal caso, valuta come potrebbe influire sul tuo margine di profitto.
  • Come vengono spediti i prodotti? desideri un partner che spedisca gli articoli tramite un servizio che fornisce numeri di tracciamento (che dovrebbero inviarti). In questo modo, se i tuoi clienti chiedono informazioni sullo stato dei loro ordini, puoi fornire loro informazioni accurate e aggiornate.
  • Qual è il processo di fatturazione? I partner di drop shipping addebitano sulla tua carta di credito non appena invii un ordine? Oppure ti mandano una fattura mensile? Assicurati di scegliere un partner il cui processo di fatturazione sia adatto al tuo flusso di cassa.

Conclusione e best practices

Come abbiamo quindi il Dropshipping è una buona strategia di business, soprattutto per chi inizia da zero o ha realtà aziendali piccole, perché consente di ridurre notevolmente i costi e le attività di gestione dell’inventario.

Ma ci sono alcune best practice da utilizzare per garantire il successo della tua attività di drop shipping? Certamente! Vediamo quelle più importanti, che devi assolutamente considerare.

  • Rendi lo shopping online piacevole: dall’ordine alla consegna, devi poter rendere l’esperienza di vendita il più semplice possibile. Il tuo store quindi deve essere quanto di più intuitivo possibile e facile quindi da usare per i tuoi clienti.
  • Informa il cliente: dai subito al cliente tutte le info, una volta fatto l’ordine, legate alla spedizione e a quando arriverà il loro pacchetto.
  • Scegli i tuoi prodotti accuratamente: mentre il dropshipping ti consente di vendere un’ampia varietà di prodotti, ciò non significa che dovresti vendere tutto. Fai ricerche di mercato e analizza le tendenze per determinare cosa dovresti vendere nel tuo negozio. Pensa attentamente a ciò che è commerciabile, ciò che è facile da spedire e ciò che è difficile da trovare per le persone a livello locale.
  • Concentrati sulla qualità: anche se controlli a fondo un fornitore, dovresti rimanere vigile sul servizio una volta che lavori insieme. Ad esempio, se si verificano diversi incidenti di prodotti danneggiati, pacchi smarriti o consegne in ritardo, taglia i rapporti con il fornitore o rischi di perdere la fiducia dei tuoi clienti.
  • Costruisci un’attività affidabile: la tua reputazione è tutto, quindi non solo devi mantenere le tue promesse con partner di dropshipping affidabili e un ottimo sito Web, dovresti anche lavorare per aumentare la tua credibilità online per garantire la fiducia dei clienti. Dalla creazione di una solida presenza sui social media alla creazione di campagne di email marketing di successo. Questo ti porterà a realizzare solide relazioni con i tuoi clienti e questo ti aiuterà a garantire il successo della tua attività di dropshipping.

Detto questo, non ti resta che provare e iniziare con la tua attività. In bocca al lupo!

Andrea Saccà
FOUNDER Bhoost Hosting

Sharing tips and insights on Bhoost and Page Speed Optimization

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.