installare-shopware

In questa guida troverete tutte le istruzioni che ti spiegheranno cosa devi considerare prima di installare Shopware 6 e ti guideranno attraverso il processo di installazione.

Prima dell’installazione

Prima di installare Shopware, dovresti prestare attenzione ad alcuni requisiti. Vediamo insieme quali sono quali sono.

In genere puoi eseguire Shopware su un server self-hosted.

Regolazioni Htaccess

Il file htaccess √® un file di configurazione del tuo server web. Tra le altre cose, specifica quali utenti hanno accesso ai file e alle cartelle condivisi. Con un file htaccess hai la possibilit√† di consentire l’accesso al tuo negozio solo ad utenti selezionati.
Durante l’installazione dovresti fare a meno della protezione htaccess o utilizzare la seguente soluzione.

AuthType Basic
AuthName "Please login."
AuthUserFile /path/to/.htpasswd

<RequireAny>
    Require expr %{THE_REQUEST} =~ m#.*?\s+\/api.*?#
    Require valid-user
</RequireAny>

Requisiti di sistema

Prima dell’installazione, assicurati che il tuo sistema soddisfi i requisiti di sistema per Shopware 6.

Se non sei sicuro di uno qualsiasi dei requisiti, ti consigliamo di consultare l’hoster del server per assicurarti che questi requisiti siano soddisfatti.

Routing Setting

Inoltre, ti consiglio  di modificare le impostazioni di routing del server Web, se necessario.
Di seguito è mostrato un esempio corrispondente basato su Apache.

Shopware-installazione

Ricordati di sostituire _SHOPWARE_DIR e _HOST_NAME_ con le tue impostazioni.
Noterai anche che la directory principale del documento punta alla cartella /public nella directory di installazione di Shopware 6.
Questo √® necessario perch√© il frontend e l’interfaccia di amministrazione si trovano dietro di esso, quindi non √® necessario fare riferimento alla directory pubblica nell’URL nel browser per chiamare il frontend o l’interfaccia di amministrazione.

Download di Shopware

Dopo esserti assicurato che i requisiti di sistema per Shopware 6 siano soddisfatti e che le impostazioni di routing del tuo server web siano configurate correttamente, puoi scaricare il programma di installazione di Shopware 6 e decomprimerlo nella directory desiderata sul tuo sistema. Assicurati anche che i file e le directory decompressi abbiano i permessi di scrittura.

Esecuzione del programma di installazione

Dopo aver scaricato Shopware non dovrai fare altro che estrarlo nella directory desiderata sul tuo sistema. Assicurati che i file e le directory decompressi abbiano accesso in scrittura.
Per eseguire il programma di installazione, visita semplicemente l’URL del tuo negozio e verrai accolto dal programma di installazione di Shopware 6, che ti guider√† passo dopo passo attraverso l’installazione.

Puoi anche cambiare la lingua del programma di installazione. La lingua pu√≤ anche essere cambiata in qualsiasi momento utilizzando le abbreviazioni del paese nell’angolo in basso a destra dello schermo.
Cliccando su Avanti puoi continuare l’installazione.

Installazione-pagina-start

 

Verifica dei requisiti di sistema

Nella seconda fase dell’installazione, i requisiti di sistema vengono controllati per vedere se sono soddisfatti. I pulsanti freccia elencano i requisiti, il menu ripiegato mostra quali requisiti non sono soddisfatti o quali impostazioni possono essere ottimizzate.

Termini generali e condizioni

Nel passaggio successivo puoi leggere la licenza in base alla quale Shopware √® concesso in licenza. Per continuare l’installazione, √® necessario accettare i termini della licenza.

Configurazione del database

Dopo l’accettazione della licenza di Shopware, vengono inserite le credenziali di accesso al database Shopware. √ą possibile creare in anticipo un database vuoto per l’installazione oppure il programma di installazione ne pu√≤ crearne uno per te.

  • Per creare un nuovo database √® necessario selezionare la casella Nuovo database e inserire un nome per il database.
    Se esistono gi√† uno o pi√Ļ database, questi verranno elencati nel campo Nome database dopo aver inserito l’utente e la password.
  • Seleziona il database destinato a Shopware.

Nota bene che i database esistenti devono essere vuoti per importare le tabelle necessarie per Shopware.
Se visualizzi le impostazioni avanzate, puoi anche specificare la porta del database e (opzionale) un socket.

database_shopware

 

Importazione database

In questo passaggio viene importato il database di Shopware. Fai clic su Avvia installazione per avviare l’importazione del database.

La procedura guidata di installazione ti informer√† che l’installazione √® stata completata. Fai clic su Avanti per procedere alla configurazione.

installato-shopware

Configurazione

Nell’ultimo passaggio specifichi le impostazioni di base per il tuo negozio:

  • L’indirizzo e-mail del negozio sar√† in seguito l’indirizzo e-mail globale da cui vengono inviate tutte le e-mail.
  • La lingua di sistema predefinita specifica quale lingua verr√† utilizzata come predefinita da questa installazione. Ci√≤ riguarda sia il frontend che l’area di amministrazione.
  • Hai le seguenti valute predefinite tra cui scegliere: euro, sterlina britannica, dollaro USA, zloty polacco, franchi svizzeri, corone svedesi, corone danesi, corone norvegesi e corone ceche. La valuta che scegli qui, verr√† inserita come predefinita nel negozio con il fattore valuta 1. Puoi aggiungere pi√Ļ valute direttamente o aggiungere pi√Ļ valute con i fattori di conversione corrispondenti in seguito.
  • L’area che inizia dal campo dell’indirizzo email dell’amministratore definisce l’utente amministratore per l’interfaccia di amministrazione di Shopware 6. Inserisci qui i suoi dati rilevanti. Se necessario, √® possibile creare e gestire utenti aggiuntivi nell’interfaccia di amministrazione dopo l’installazione.

Tieni presente che la lingua e la valuta predefinite non possono essere modificate in un secondo momento.

Shopware6-configurazione

Conclusione

L’installazione √® ora completa e il programma di installazione ti reindirizzer√† automaticamente all’interfaccia di amministrazione. Per accedere usa l’utente amministratore che hai appena creato per configurare il tuo negozio Shopware 6.

Fonte: Guida Shopware

 

MAGENTO-VS-SHOPWARE

Spesso, quando si inizia a pensare di aprire un’ attivit√† E-Commerce, la prima cosa che si domanda √® sicuramente che piattaforma utilizzare. Di CMS e piattaforme in generale, per E-Commerce ce ne sono molte e ognuna ha delle caratteristiche specifiche. Nell’articolo di oggi approfondiremo quindi un confronto tra Magento e Shopware per vedere insieme queste soluzioni in termini di prestazioni e, in particolare, esamineremo i concetti di test delle prestazioni di Shopware 6 vs Magento 2.

Shopware 5 e Shopware 6: qual è la differenza?

Prima di procedere alla descrizione dei concetti di test delle prestazioni di Shopware 6 vs Magento 2, esaminiamo quindi le differenze tra le due versioni Shopware pi√Ļ utilizzate. Nella versione 6, gli sviluppatori hanno riscritto il core del sistema da zero utilizzando i framework Symfony 4 e Vue. Tutto questo quindi ha permesso di incorporare il supporto per tutte le tecnologie e i servizi pi√Ļ recenti, come l’integrazione del cloud.

L’interfaccia nella nuova versione di Shopware si basa sulla piattaforma Bootstrap e sul motore Twig, che rende pi√Ļ facile per gli sviluppatori configurare l’aspetto del negozio, anche senza alcuna conoscenza speciale. Anche la configurazione del backend √® stata semplificata il pi√Ļ possibile.

Shopware 6 utilizza l’approccio API-First, grazie al quale le tecnologie IoT e il voice commerce possono integrarsi come parte fondamentale¬† dei canali di vendita esistenti.

Un altro vantaggio di questa versione è un componente Asset che consente di gestire URL, stili CSS, script JS, immagini, ecc.

Novit√† di Shopware 6 sono anche l’integrazione con il server di cache HTTP Varnish e l’introduzione del linguaggio di markup Edge Side Include (ESI) utilizzato per semplificare il ridimensionamento dell’infrastruttura web.

Infine, c’√® un nuovo modulo Rule Builder. Questo consente di adattare i processi di vendita, senza la necessit√† di apportare modifiche al codice. Questa caratteristica poi consente ai che realizza template di adattare queste nuove funzioni alle pi√Ļ specifiche esigenze aziendali.

Abbiamo quindi deciso di fare questo confronto tra Magento e Shopware 6, poich√© quest’ultima versione di Shopware √® pi√Ļ completa della precedente e quindi pi√Ļ comparabile.

Il settore online ha avuto una grande impennata negli ultimi anni, soprattutto in questo ultimo periodo. Gli utenti hanno aumentato di molto la spesa che investono in acquisti online e questo è sicuramente un dato che ci fa capire, come sia importante investire in questo tipo di commercio.

Per chi si approccia con l’apertura di un nuovo E-Commerce, il primo quesito che si pone √®: quale piattaforma scelgo?

Nella guida di oggi, ti mostrer√≤ un confronto tra due delle piattaforme¬† pi√Ļ utilizzate, al momento: Magento e Shopware.

Magento è una piattaforma complessa e ma comunque molto completa. Con questo CMS si è in grado di soddisfare tutte le esigenze di un venditore, perché personalizzabile e scalabile.

Shopware ¬†invece √® la piattaforma leader nei paesi di lingua tedesca che per√≤ sta prendendo piede anche tra gli utenti europei. D’altra parte, Magento √® stata per anni una scelta popolare per le aziende di grandi dimensioni ed √® improbabile che cambier√† presto.

Ma vediamo nel dettaglio le differenze sostanziali.

Magento Vs Shopware: panoramica generale

Shopware √® piuttosto immediato e ti consente di sfruttare facilmente il tuo potenziale di crescita. Inoltre si concentra sull’ottimizzazione dell’esperienza del cliente. Shopware √® ora la piattaforma pi√Ļ popolare nella parte di lingua tedesca della community. Conta¬† oltre 40.000 siti web live con una quota di mercato del 4,70%.

Magento d’altro canto, √® una piattaforma open source ricca di funzionalit√† con un enorme potenziale. Nata nel 2007, Magento √® una delle piattaforme per la realizzazione di negozi online, pi√Ļ popolare nel settore dell’e-commerce. Si contano pi√Ļ di 200.000 siti Web attivi che lavorano con questa piattaforma.¬† Magento √® un marchio di fiducia a livello internazionale con enormi clienti tra cui aziende brillanti come Coca Cola, Ford, Nike e altre.

Per ora, Magento è disponibile in 2 versioni:

Magento Open Source: una piattaforma open source scaricabile gratuitamente disponibile a chiunque.
Magento Commerce: una versione a pagamento ($ 1.500 + / mese). Questa versione √® perfetta per le aziende di livello alto che necessitano di un po ‘di potenza e aiuto per lo sviluppo.
In questo articolo di comparazione, ci concentreremo su Magento Open Source poich√© √® la versione pi√Ļ popolare.

Quindi quali caratteristiche importanti attireranno sempre pi√Ļ nuovi clienti?

Vediamolo insieme!

I prezzi

Quando si sceglie una soluzione adeguata, il prezzo √® sicuramente un elemento fondamentale da considerare. Perch√©, soprattutto quando si √® all’inizio, i costi sono una parte molto importante.

Magento

Magento è teoricamente gratuito (nella sua versione Open Source), ma ovviamente la personalizzazione si paga. Se infatti vuoi realizzare un Ecommerce che abbia tutte le funzionalità di cui hai bisogno, avrai sicuramente necessità di moduli o estensioni.

Anche se molte estensioni sono gratuite,¬† per l’installazione √® consigliabile utilizzare professionisti del settore. Ovviamente questo si paga.

Se infatti non hai tempo o competenze tecniche, affidare il lavoro a uno sviluppatore di siti web sar√† una soluzione ottimale. Tieni presente costo di questi professionisti, come ti dicevo pu√≤ variare tra i ‚ā¨ 50- ‚ā¨ 80 l’ora. Anche se il costo ti pu√≤ sembrare abbastanza importante, affidarti ad un professionista, pu√≤ davvero fare la differenza e farti avere un sito con tutte le funzionalit√† che servono al tuo business.

Inoltre, anche se Magento Open Source √® gratuito da installare, ma dovrai pagare per l’hosting, il dominio e la sicurezza.

Se invece ti vuoi affidare alla soluzione a pagamento di Magento, ossia Magento Commerce¬† considera che il costo √® circa di $ 22.000 + / anno. Questa soluzione √® pi√Ļ adatta per le aziende di dimensioni pi√Ļ grandi, e ha funzionalit√† pi√Ļ avanzate.

Magento propone anche una versione denominata Magento Commerce Cloud ($ 40.000 + / anno). Per alcuni aspetti √® simile a Magento Commerce. L’edizione Cloud √® solo per le grandi aziende che devono far fronte a un’enorme quantit√† di dati di vendita. Invece, il cloud √® dove archiviamo i dati, piuttosto che su un disco rigido che pu√≤ causare la perdita di dati in alcuni casi tecnici. Poich√© questa edizione rilascia tutte le funzionalit√†, il prezzo di questo Magento Commerce Cloud √® molto pi√Ļ alto rispetto alle altre 2 edizioni.

Shopware

Anche Shopware offre attualmente 3 edizioni:

  • La Starter Edition (Shopware Cloud) √® un’edizione che inizialmente risulta gratuita. Sostanzialmente paghi solo quando inizi a vendere per la prima volta. Il pagamento avviene sotto forma di una piccola quota di compartecipazione alle entrate. Tuttavia, questa edizione offre solo funzionalit√† limitate.
  • La Professional Edition invece ha un costo di ‚ā¨ 199,00 al mese (o ‚ā¨ 2.495,0 all’anno). Con questa versione, pi√Ļ completa, riceverai ulteriori strumenti di e-commerce. Tra queste troverai tutte le funzionalit√† come Social Shopping, Prodotto personalizzato ed estensioni CMS.
  • Enterprise Edition √® la soluzione per progetti di Ecommerce pi√Ļ grandi. Quando ti registri con questa versione, puoi sbloccare tutte le funzionalit√† Ecommerce, ma non solo! Potrai infatti usufruire anche del supporto individuale e per sviluppatori. Questa versione di Shopware √® disponibile su richiesta.

Facilità di utilizzo

Sia Shopware e Magento¬† ti consentono di modificare il codice sottostante nel modo desiderato per il tuo sito web. Ma la domanda che ci si pu√≤ porre √®: “Chi √® pi√Ļ user-friendly, Shopware o Magento?”

Magento

Poich√© Magento √® ricco di funzionalit√†, pu√≤ risultare abbastanza complicato da usare. L’amministrazione e le operazioni quotidiane di Magento sono abbastanza semplici, ma l’effettivo processo di configurazione e personalizzazione non √® cos√¨ semplice.

Anche se in questo ultimo periodo tante sono state le innovazioni che stanno rendendo questa piattaforma, molto pi√Ļ usabile. Una delle modifiche pi√Ļ importanti in questo aggiornamento √® il page builder content editing tool, disponibile anche nella versione 2.4.

Il tanto atteso Magento 2 √® cambiato in modo significativo. Questa versione aggiornata fornisce ai merchants un pannello di amministrazione intuitivo e facile da usare. Ci sono infatti importanti miglioramenti nell’interfaccia di gestione che semplifica la ricerca di dati nel pannello di amministrazione e consente la creazione di nuovi contenuti facilmente.

Tuttavia, l’interfaccia utente di Magento √® ancora complessa in quanto contiene probabilmente migliaia di impostazioni. Anche l’installazione della versione pi√Ļ recente e le configurazioni sono un p√≤ impegnative..

Shopware

Shopware √® forse un p√≤ pi√Ļ accessibile sia per i proprietari dei negozi che per i clienti. Tuttavia, all’inizio, la creazione di un negozio Shopware √® ancora un mal di testa per gli sviluppatori.

In generale, Shopware √® abbastanza facile da usare, anche per i merchants non tecnologici. Questa piattaforma offre infatti funzionalit√† di Drag & Drop e doppio clic che semplificano molto la gestione del tuo negozio. Con Shopware, sarai in grado di aprire pi√Ļ finestre e avere una chiara panoramica di tutti i dati di cui hai bisogno.

Personalizzazioni

Magento 2 come abbiamo detto in precedenza, √® piuttosto famoso per l’alto grado di personalizzazione.¬† Nel Marketplace di Magento puoi infatti trovare pi√Ļ di 5000 estensioni e poi c’√® un’ampia gamma di¬† fornitori che sviluppano nuovi plugin ogni giorno. Inoltre, include molte opzioni di personalizzazione avanzate pronte all’uso.

Anche Shopware è completamente personalizzabile, poiché è una piattaforma open source. Tuttavia meno sviluppatori lavorano con questa piattaforma e creano nuovi plugin.

Supporto

Magento 2 ha una community con pi√Ļ di 100.000 membri, che sono sempre pronti ad aiutarti. Puoi porre la tua domanda sul forum o trovare la risposta nella documentazione ufficiale. Trovi molto materiale anche online, con guide e articoli, come ad esempio il blog Magentiamo, dove ci sono molti tutorial ad hoc.

Shopware ha 2 opzioni di supporto:

  • team di supporto ufficiale a pagamento
  • supporto della community.

Il prezzo per il servizio di supporto a pagamento parte da 49 ‚ā¨ / al mese. E la community ha pi√Ļ di 40.000 membri per lo pi√Ļ situati in Europa.

Scalabilità

Magento 2 √® molto semplice da scalare. Con Magento puoi elaborare negozi con un massimo di 500.000 a catalogo con la corretta ottimizzazione. Inoltre, ti consente di aggiungere pi√Ļ lingue, valute, spedizione e metodi di pagamento.

Shopware √® stato progettato per negozi online di piccole e medie dimensioni.¬† Qualora poi il tuo negozio dovesse diventare pi√Ļ grande, avrai bisogno della versione pro della piattaforma.

Caratteristiche Ecommerce

Magento

Magento ha un elenco di funzionalit√† e-commerce davvero infinito. Vediamo per esempio alcune delle caratteristiche pi√Ļ importanti:

Gestione del Catalogo

Le funzionalit√† di gestione dell’inventario sono legate al progetto Multi Source Inventory (MSI). Il MSI ti offre gli strumenti per controllare l’inventario dei tuoi prodotti.

Molti merchants infatti hanno un singolo negozio e pi√Ļ magazzini, punti di ritiro, corrieri e altro. Con Magento possono utilizzare queste funzionalit√† per mantenere la quantit√† per le vendite e gestire le spedizioni per completare gli ordini.

Inoltre, la piattaforma elabora in background gli aggiornamenti del catalogo condiviso B2B di lunga durata mentre lavori su altre attività amministrative.

Report e analisi

Magento ti dà la possibilità di accedere a una suite di report dinamici dai tuoi prodotti, ordini e dati dei clienti, con una dashboard personalizzata. Questa funzione è ben adattata alle tue esigenze aziendali. Magento raccoglierà dati e invierà informazioni al Magento Business Intelligence (MBI) per analisi senza avere un account MBI da utilizzare.

Checkout-magento

Dopo il processo di checkout, il cliente sceglie il metodo di pagamento e applica all’acquisto eventuali coupon con codici promozionali. Possono anche rivedere e modificare qualsiasi informazione, se necessario.

Shopware

Shopware eccelle nel settore dell’e-commerce da molto tempo ormai,¬† grazie alle sue caratteristiche impressionanti. Vediamo cosa offre:

Gestione del prodotto

Per migliorare l’esperienza del cliente, dovrai fornire tutti i dettagli sui prodotti che vendi in modo chiaro, completo e coerente. Pertanto, una gestione efficace del prodotto √® una buona idea.

La configurazione del prodotto in Shopware √® chiara e semplice. Potrai creare varianti insieme ai loro diversi prezzi e immagini. Potrai impostare regole in base al set di criteri per gli attributi. Ad esempio, puoi utilizzare il merchandising basato su regole per promuovere i tuoi prodotti al di sopra di quelli di altri marchi o aumentare i prodotti che hanno un margine pi√Ļ elevato. Questa strategia √® utile per i negozi online pi√Ļ grandi.

Flusso di clienti

Il flusso di clienti nel sistema Shopware pu√≤ aiutarti a stabilire criteri. Questo pu√≤ includere il sesso o l’importo speso per consentire l’automazione. Ad esempio, puoi impostare un filtro del flusso di clienti per i clienti di et√† inferiore a 5 anni che hanno effettuato un acquisto nel tuo negozio con una spesa inferiore a $ 20.000.

Un’altra caratteristica eccezionale √® che anche i nuovi utenti che soddisfano i requisiti appariranno automaticamente nel flusso del tuo cliente. Con questi criteri stabiliti, puoi assegnare newsletter e promozioni di marketing che si adattano al pubblico di destinazione.

Shopping Word

Shopping word è uno strumento che serve per promuovere i tuoi prodotti. Questa soluzione consente ai proprietari di negozi non tecnologici di creare landing page e modificare visivamente i contenuti su categorie e altri tipi di pagine. Shopping Word utilizza la funzione drag & drop per prodotti, post di blog, guide video e banner.

Test di performance Magento Vs Shopware

Questo test √® di fondamentale importanza, poich√© consente di misurare il consumo di risorse rispetto a scenari di utilizzo e interazione tipici. Prima di iniziare per√≤ diamo per curiosit√†, un’occhiata ad altri tipi di test che vengono spesso confusi con i test delle prestazioni.

Test di performance Vs Test di integrazione

Molto spesso, i test delle prestazioni vengono confusi con alcuni tipi di test funzionali, come ad esempio i test di integrazione. Questo tipo di test prevede il test di singoli moduli software combinati in un gruppo.

Mentre il test di integrazione appartiene ai test funzionali (per verificare se la presentazione del software soddisfa determinate specifiche), il test delle prestazioni non è funzionale (viene utilizzato per verificare i carichi del sistema durante scenari operativi tipici). Pertanto, il confronto diretto tra i due non è valido perché hanno obiettivi diversi e vengono eseguiti separatamente.

Shopware 6 vs Magento 2: requisiti per i test di performance

Prima del test delle prestazioni, ti conviene effettuare i seguenti controlli per evitare problemi e ottenere i risultati pi√Ļ obiettivi:

  • Test cross-browser sui diversi tipi di dispositivi. Ha senso controllare l’aspetto della tua vetrina in vari browser e su diversi dispositivi mobili. In alcuni casi, il layout della pagina potrebbe risultare confuso;
  • Test di compatibilit√† delle estensioni. Alcune delle estensioni integrate possono causare problemi con altre. Assicurati che tutte le estensioni funzionino correttamente e conduci test di regressione per estensioni con funzionalit√† simili o correlate;
  • Prova di carico. Imita un carico elevato per il tuo negozio per garantire che un grande volume di visitatori non causi malfunzionamenti;
  • Autotest. Il nostro elenco di requisiti per i test delle prestazioni di Shopware 6 vs Magento 2 si conclude con la necessit√† di test automatizzati che sarebbero utili per rilevare i difetti nelle fasi iniziali.

Cosa fare prima del test delle prestazioni di Shopware 6 vs Magento 2?

Ti consiglio di stimare il tempo di risposta dei server delle piattaforme Shopware e Magento.

Shopware 6 vs Magento 2: piano di test delle prestazioni

Di seguito ecco un semplice elenco delle tipologie di test legati alle prestazioni, che ti consentirà di vedere le differenze tra Shopware 6 vs Magento 2:

  • Inizia il test della pagina;
  • Test delle directory;
  • Test semplici delle pagine dei prodotti;
  • Test di pagine prodotto complesse;
  • Test del carrello della spesa.

Shopware 6 vs Magento 2: software per il test delle prestazioni

La cosa grandiosa dei test delle prestazioni √® che non devi spendere soldi per software costosi. Gli strumenti pi√Ļ popolari sono gratuiti e open source. Per ottenere risultati sufficienti, avrai bisogno di tre cose: uno strumento di test delle prestazioni, uno strumento di profilazione e uno strumento per l’analisi di dati e metriche.

Vediamo quindi alcuni di questi strumenti che possono esserti utili per questa tipologia di test.

Shopware 6 vs Magento 2 Test delle prestazioni con JMeter

Apache JMeter √® un potente strumento per testare le prestazioni e, in particolare, condurre test di carico. Mentre inizialmente JMeter era progettato per testare le prestazioni dei server Web, oggi √® diventato uno strumento di test automatizzato con un’ampia scelta di opzioni, adatto anche per il test funzionale di applicazioni Web, file server, server Web e persino database.

Raccolta di statistiche con Tideways

Tideways √® un’estensione di profilazione PHP che fornisce una connessione al servizio tideways.io per l’analisi dei risultati della profilazione. Un’unica libreria fornisce tutti gli strumenti necessari per scoprire l’efficienza del backend del sito Web o dell’applicazione.

Test delle prestazioni di Shopware 6 e Magento 2 con Postman

Postman è un client HTTP molto conveniente per testare i siti Web, presentato sotto forma di estensione del browser. Con questo, puoi comporre e modificare richieste HTTP che verranno salvate automaticamente per un ulteriore utilizzo. Il programma ha anche un editor di query integrato, con la possibilità di codificare le richieste, caricarle da file e inviare dati binari.

Analisi e reportistica con Google Analytics

Google Analytics può aiutarti a creare un rapporto dettagliato sui test delle prestazioni tra Shopware 6 e Magento 2, consentendo anche a un principiante di effettuare questo confronto.

Shopware 6 vs Magento 2: risultati dei test sulle prestazioni

Ora che hai visto i vari strumenti disponibili per fare un confronto tra le due piattaforme, possiamo mettere insieme i dati rilevati per effettuare un’analisi.

Se compiliamo tutti i risultati del test in un unico grafico a barre, viene fuori quanto segue:

Shopware 6 vs Magento 2 risultati

Come puoi vedere, ad eccezione della pagina iniziale, Shopware 6 mostra una velocità migliore rispetto a Magento 2.

Prestazioni di Shopware 6 e Magento 2: best practice

Quindi, le best practice di test per le prestazioni sono:

  • Creare un piano chiaro per testare le pagine (l’insieme ottimale di pagine √® stato descritto sopra);
  • Utilizzo di moderni strumenti per il test automatico (JMeter, Postman, ecc.);
  • Test in una variet√† di ambienti e con carichi critici.
  • Solo in questo caso otterrai i risultati pi√Ļ oggettivi.

Shopware 6 vs Magento 2: test delle prestazioni e test di carico

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a capire come eseguire i test delle prestazioni tra Shopware 6 e Magento 2. Come possiamo vedere dai risultati dimostrati dei test delle prestazioni, Shopware in effetti risulta pi√Ļ efficiente di Magento. Pertanto, se non hai grandi volumi di prodotti o esigenze particolari di negozio, Shopware pu√≤ essere una buona soluzione alternativa.

Conclusione

Con questo articolo ho voluto darti qualche indicazione in pi√Ļ per capire le differenze tra Magento e Shopware. Queste due solide piattaforme open source danno accesso a una serie di caratteristiche uniche, consentendo agli imprenditori di gestire le proprie attivit√† in modo pi√Ļ efficace. La scelta dipende molto da quello che ti occorre nello specifico e dalle tue esigenze.

Buona scelta!

scelta-piattaforma-ecommerce

Quando un commerciante decide di intraprendere un’attivit√† E-Commerce,¬† la prima sfida che incontra √® quella di scegliere una piattaforma.

Tante infatti sono le possibilità, Magento, PrestaShop, Woocommerce, Shopware etc, tutte hanno i loro lati positivi e negativi. Ma soprattutto ognuna ha le sue specificità, che possono adattarsi o meno alle tue esigenze.

Come con molti altri prodotti, non √® facile come cercare su Google “la migliore piattaforma di e-commerce”. Ci sono molti fattori che dovrebbero essere presi in considerazione, prima di fare questa scelta.

Ad esempio, dovresti considerare i costi legati all’apertura della tua attivit√† online, costi che non sono solo legati al prezzo della piattaforma stessa. Tutte le funzionalit√† aggiuntive di cui potresti aver bisogno, di norma, verranno fornite da app/estensioni a pagamento o da sviluppo personalizzato. E questo fatto richiede anche un budget aggiuntivo.

Ecco perché diventa fondamentale fare le giuste considerazioni. Di seguito, troverai alcuni elementi chiave che dovresti esaminare prima di saltare in un nuovo ecosistema.

Capire la tua attività e le sue caratteristiche

Per prima cosa, dobbiamo capire che tutte le piattaforme di E-Commerce¬† forniscono pi√Ļ o meno le stesse funzionalit√† di base. Tuttavia, i vari modelli di business sono unici e con esigenze specifiche.

Questo √® il motivo per cui i requisiti per una piattaforma di E-Commerce devono coprire pi√Ļ della semplice funzionalit√† di base.

Devi quindi capire cosa rende unica la tua attività e come intendi coinvolgere i tuoi clienti.
Un modo per esempio, può essere quello di prevedere sconti per merci diverse, secondo regole predefinite. Di conseguenza, i clienti con un insieme di prodotti corrispondenti nel carrello dovrebbero ricevere uno sconto. Il sistema di sconti dovrebbe includere molti fattori che giocano un ruolo nella generazione del prezzo finale.

In alcuni rari casi, √® richiesta magari solo una cosa oltre alle funzionalit√† di base fornite dalla maggior parte delle piattaforme. In altri casi, ci sono almeno un paio di altre funzionalit√† extra che sono un must per l’attivit√† di un commerciante.

Definisci la giusta struttura dell’e-commerce

Un altro esempio è legato alla ricerca nel sito. In generale, possiamo delineare due categorie principali della struttura del negozio E-Commerce:

  • Il primo ha come idea principale¬† quella di ‚Äúguidare‚ÄĚ i clienti attraverso il catalogo, utilizzare diversi configuratori/wizard per creare un corretto set di prodotti nel carrello.
  • Il secondo √® l’approccio orientato alla ricerca. Un eccellente esempio dell’ultimo √® un mercato come Amazon.

Quindi, se il tuo negozio utilizzerà il secondo modello orientato alla ricerca, avrai bisogno di una ricerca ben organizzata sul tuo sito web. In questo caso, i mezzi ben organizzati supportano i sinonimi, le stopword, i filtri, i suggerimenti, ecc.

Inoltre, sarebbe ottimo avere una ricerca basata sull’intelligenza artificiale.

Con questi due elementi del tuo modello di business, puoi verificare le capacit√† delle diverse piattaforme sul mercato. L’obiettivo principale √® trovare una piattaforma che copra gli scenari menzionati.

Stai un passo avanti…

Oltre alla funzionalità di cui parlavamo prima, ha senso pensare alla prospettiva. Molto probabilmente, se sei abbastanza consapevole, non metterai tutto nella primissima versione del tuo negozio.

Questo significa che nella scelta della piattaforma, dovrai prenderne una che sia scalabile. In tal caso, ha senso verificare le capacità delle diverse piattaforme, considerando le funzionalità previste per il futuro.

Ad un certo punto nel tempo, affronterai la situazione in cui nessuna piattaforma copre le tue particolari esigenze aziendali. Quindi, hai bisogno di una soluzione di terze parti o di un team di sviluppatori che porterà le funzionalità mancanti.

Devi quindi tenere in considerazione anche questo aspetto. Se vedi che potresti aver bisogno di molto sviluppo personalizzato in futuro, è bene controllare il prezzo legato a questo tipo di attività, per le diverse piattaforme disponibili.

Considera la dimensione del tuo catalogo

Un’altra cosa che dovresti considerare √® la dimensione del tuo catalogo e la base di visitatori. Se hai un milione di SKU e pi√Ļ, potrebbe non essere facile per alcune piattaforme gestire una tale quantit√† di dati.

Oppure, se il tuo modello di business utilizzerà le vendite flash con centinaia di ordini al minuto, potrebbe essere eccessivo anche per la maggior parte delle piattaforme.

Devi quindi in questo caso, sia considerare le caratteristiche delle varie piattaforme, se possono o meno supportare un gran numero di prodotti, ma non solo.

Devi infatti anche definire un hosting e le sue caratteristiche, soprattutto se hai molti prodotti e molto traffico. Anche la scelta dell’hosting, ti porta a costi aggiuntivi da considerare.

Se sei interessata ad una quotazione, contattaci e troveremo l’hosting giusto per le tue esigenze!

Scegli la tua soluzione giusta

Per riassumere, quando scegli una piattaforma di E-Commerce, devi prima pensare ai seguenti fattori:

  • Funzionalit√† che la piattaforma fornisce fuori dagli schemi.
  • Funzionalit√† che possono essere facilmente aggiunte alle funzionalit√† di base.
  • Quanti casi aziendali “unici” hai e quanto sar√† costoso rifletterli nel negozio di e-commerce ora e in futuro.
  • La dimensione del tuo catalogo ora e nel prossimo futuro.
  • Numero di clienti che ti aspetti durante la giornata ora e in futuro.
  • Qual √® il ROI in termini di mantenimento e miglioramento del tuo negozio.

Ci sono molti altri fattori da considerare, ma in questa guida abbiamo descritto i pi√Ļ comuni, poi star√† a te decidere secondo le tue esigenze.

Shopware 6 sta aumentando l’utilizzo di soluzioni API come base per le Progressive Web App (PWA). In questo articolo vedremo Vue Storefront.

Cosa sono le PWA?

La nuova base tecnologica di Shopware 6 offre molte nuove opzioni per aiutare la tua attività di E-Commerce a crescere, una delle quali include il collegamento delle PWA.

Ma di cosa stiamo parlando esattamente?

Le Progressive Web App (PWA) non sono certo una novit√†, ma anzi, soprattutto ultimamente, sono sempre pi√Ļ popolari. Il termine √® stato coniato ufficialmente da Frances Berriman (designer) e Alex Russell (ingegnere di Google Chrome) nel 2015.

Da quel momento molti grandi marchi hanno deciso di affidarsi a questa nuova tecnologia, vedendo i numerosi vantaggi che poteva portare.

Anche Google contribuisce pesantemente alla diffusione delle PWA, prendendole in considerazione per la questione posizionamento. Questo¬† significa che le funzionalit√† delle PWA possono influenzare il punteggio mobile. Google √® anche l’ideatore di molti concetti di base di PWA e sottolinea soprattutto tre caratteristiche:

  • Affidabilit√†: le PWA funzionano offline o anche quando la connessione Internet √® scarsa
  • Velocit√†: le PWA si comportano bene nella preparazione e nell’utilizzo dei contenuti
  • Fedelt√† degli utenti: le PWA mantengono gli utenti a lungo termine grazie alle loro caratteristiche principali
    In poche parole, le PWA sono un misto di siti Web e app classici. Poiché uniscono i vantaggi di entrambi i sistemi.

Tecnicamente sono una combinazione di framework HTML, CSS e JavaScript (Angular, React o Vue.js). Service Worker, Local Caching, Web App Manifest o altre moderne tecnologie del browser supportano funzioni essenziali come l’accesso offline e le notifiche push. A seconda dell’ambito e della funzione della PWA, √® necessario anche collegarla a un backend.

Perch√© le PWA sono utili per l’E-Commerce?

In questo momento particolare, gli acquisti da mobile sono aumentati a dismisura. Fare shopping, ormai √® diventata una sorta di passatempo, che spesso di fa nei ritagli di tempo: quando si sta in attesa di qualcuno o alla fermata dell’autobus, quando si fa una pausa etc.

Avendo sempre con noi uno smartphone quindi diventa molto facile fare acquisti. Ecco perché le PWA sono particolarmente preziose per le strategie di E-Commerce.

Le PWA sono particolarmente adatte per i merchants con un gran numero di vendite tramite dispositivi mobili. In particolare, le PWA possono migliorare il tuo tasso di conversione mobile quando il problema è probabilmente dovuto a una cattiva usabilità o a un altro ostacolo che potrebbe essere migliorato con una PWA.

Vue Storefront √® stato sviluppato appositamente per l’E-Commerce

Vue Storefront è la prima PWA esclusiva per Shopware 6 ed è stata scritta nel popolare framework web Vue.js Può essere utilizzata indipendentemente dalla piattaforma e può essere collegata a vari backend tramite API.

Vantaggi

Esperienza con l’app nativa

Aprire il browser e digitare un URL? Quello era allora. Ora una PWA pu√≤ essere mostrata come una scorciatoia per un’app comune nella schermata iniziale del dispositivo mobile. L’utente pu√≤ quindi comodamente aprirlo e accedere direttamente allo shop online.

Alta velocità

Il collegamento tra PWA e AMP (Accelerated Mobile Pages) si traduce in un caricamento e un comportamento di esecuzione straordinariamente veloci. I test con Google Lighthouse lo hanno dimostrato e sono anche rilevanti per la classifica Mobile First di Google.

Naviga offline e acquista

Connessione Internet inaffidabile ? Con una PWA, una perdita a breve termine della connettivit√† Internet non √® pi√Ļ un disturbo. Gli utenti possono anche fare acquisti offline con Vue Storefront e sfogliare e ordinare i prodotti. Vue Storefront acquisisce i dati necessari in anticipo. Gli ordini effettuati offline vengono salvati nella cache del browser locale e inviati non appena l’utente si ricollega a Internet.

Checkout del negozio

Il checkout standard di Shopware √® disponibile anche offline con Vue Storefront. √ą possibile integrare metodi di pagamento comuni e metodi di spedizione.

Spinta SEO

Vue Storefront supporta le migliori pratiche SEO per le PWA. Per prima cosa, Vue Storefront si basa su Vue.js, una delle applicazioni pi√Ļ SEO-friendly consigliate da Google. Dall’altro, √® possibile renderla sul lato del server senza problemi, per cui anche le applicazioni basate su JavaScript sono compatibili con i crawler.

Le notifiche push

Le notifiche push ti consentono di attirare l’attenzione dei tuoi clienti su sconti, saldi, nuovi prodotti o persino su una connessione Internet ripristinata. √ą possibile collegare anche servizi esterni.

Collegamento a Google Analytics

Sono supportati Google Analytics, Google AdWords e altri servizi. Le analisi e i rapporti funzionano come in un sito web standard.

Prodotti configurabili

Gli utenti possono configurare i prodotti prima di inserirli nel carrello. Ci√≤ include, ad esempio, scelte di colore, dimensioni diverse e cos√¨ via. I dati vengono trasferiti direttamente dal backend di Shopware 6. Inoltre, il display PWA √® altamente dinamico e offre molte pi√Ļ opzioni rispetto alle applicazioni comuni.

Scanner di codici a barre

Gli utenti possono utilizzare i propri smartphone come scanner per i codici a barre con Vue Storefront. La fotocamera anteriore del dispositivo mobile diventa così uno scanner, per poter usare questa funzione. Questo consente agli utenti di aggiungere facilmente prodotti al proprio ordine senza doverli prima cercare online. Questo sistema è anche molto pratico per il personale di magazzino, ad esempio: il prodotto sullo scaffale del magazzino può essere scansionato e riordinato direttamente, anche senza una connessione Internet.

Integrazione Voice Commerce

Le interfacce utente vocali sono sempre pi√Ļ importanti per il futuro. Questa integrazione ti consente di controllare il tuo negozio online tramite comando vocale. √ą possibile collegare facilmente Alexa o Google Home e attivare la funzione di registrazione vocale del browser, ad esempio per effettuare una ricerca.

Open source

Vue Storefront è gratuito con la licenza MIT e disponibile tramite GitHub.

Ambito funzionale

Un confronto tra PWA, app native e siti Web responsive mostra: una PWA combina i punti di forza di entrambi i sistemi e copre l’intera gamma.

Importante per l’implementazione

Le PWA sono disponibili con vari ambiti funzionali. Questo perch√© dipendono anche dalle funzionalit√† desiderate. Normalmente, l’implementazione rappresenta un progetto pi√Ļ ampio. Tuttavia, la PWA pu√≤ anche essere ampliata gradualmente, ad esempio con plug-in.

Chi dovrebbe avere una PWA?

Come gi√† accennato in precedenza, le PWA sono particolarmente adatte per le aziende che desiderano ottenere un punto d’appoggio migliore nel commercio da mobile. Connessioni scadenti, difficolt√† di pagamento e una cattiva UX spesso portano alla frustrazione dei potenziali clienti e alla fine all’abbandono del carrello da parte degli utenti. Con le PWA si possono risolvere questi fastidiosi problemi.

Oltre ai commercianti online che desiderano migliorare le proprie opportunità in termini di commercio mobile, le PWA sono particolarmente indicate anche per i commercianti che

  • stanno pensando di passare da Shopware 5 a Shopware 6,
  • desiderano migrare da un’altra piattaforma a Shopware,
  • vogliono avere una forte presenza sui social media,
  • sono attivi nei settori della moda, della bellezza o dell’arredamento e del lifestyle
  • registrano perdite nelle ricerche organiche,
  • vogliono migliorare il posizionamento sui motori di ricerca,
  • sono guidati dall’innovazione e pianificano a lungo termine e strategicamente.

Conclusione

Le PWA sono quindi un ottimo strumento, che può dare veramente tanto a chi le ulizza. Grazie a queste infatti, puoi facilmente aumentare  la fedeltà dei tuoi clienti. Gli utenti poi sono molto soddisfatti di questo tipo di tecnologia e la trovano molto divertente.

L’implementazione di una PWA √® un progetto che richiede tempo, ma, per molti negozi online guidati dall’innovazione, ne vale davvero la pena.

Come abbiamo visto Shopware è una piattaforma, piuttosto semplice, per realizzare siti E-Commerce.

Ovviamente quando si decide di intraprendere un’ attivit√† online, fondamentale √® l’analisi dei costi. Tra quelli che vanno quindi considerati ci sono sicuramente quelli legati alla piattaforma e al suo sviluppo.

Quindi la prima domanda che ci si fa, se si decide di scegliere Shopware è: quanto costa il negozio Shopware completo?

La risposta in effetti non è immediata, poiché tutto dipende dalla tue esigenze e dalle caratteristiche si desidera avere nel proprio E-Commerce.

Possiamo però vedere insieme un prezzo stimato, per un negozio base con le funzionalità necessarie alla vendita.

Da cosa dipende il costo di Shopware?

I fattori di base che legati al costo del negozio Shopware sono:

  • Il tipo di licenza della versione Shopware
  • Plugin Premium e funzionalit√† aggiuntive di Shopware (se necessario)
  • Costo dei Plugin di terze parti
  • Costi di installazione e configurazione di Shopware Setup
  • Selezione e implementazione del tema e del design (se richiesto)

Il costo di un negozio Shopware, dipende poi in sostanza da 4 fattori:

  • Tipo di versione Shopware che vuoi utilizzare
  • Plugin aggiuntivi (sia Shopware premium che di terze parti)
  • Sviluppo individuale e personalizzato per tema e design Shopware
  • Template individuale delle pagine Shopware

Quanto costa un E-commerce con Shopware?

Vediamo ora una veloce carrellata di quelli che possono essere dei prezzi stimati per la realizzazione di uno store online con Shopware. Analizziamo in particolare 4 opzioni differenti.

Opzione 1 – Shopware CE Entry Shop Package: (da 2000‚ā¨ a 2500‚ā¨)
Shopware CE, con tema predefinito Shopware e impostazioni CI e plug-in gratuiti, ti coster√† da 2000 a 2500 ‚ā¨.

Poiché questo tipo di Shop può essere implementato in 80-100 ore.

Opzione 2 Pacchetto Shopware CE Basic Shop: (da 3500‚ā¨ a 4500‚ā¨)
Shopware CE, Tema Shopware acquistato con impostazioni CI, impostazione della pagina dell’elenco degli articoli e plug-in gratuiti con 2 plug-in premium Shopware.¬† Questa configurazione, ti coster√† circa 3500-4500‚ā¨.

Poiché questo tipo di sistema Shop può essere implementato in 160-200 ore.

Opzione 3 Pacchetto Shopware Professional Advance Shop: (da 6000‚ā¨ a 7500‚ā¨)
Shopware versione professionale, incluso il costo della licenza con design personalizzato. Il costo di questo tipo di design, varia a seconda delle tue esigenze, ma  considera che generalmente questo lavoro richiede tra le 8 e le 16 ore.

Ovviamente il design dovrà essere applicato ad ogni elemento del tuo shopl come home page, pagina di categoria, pagina di prodotto, checkout etc.

Il tempo per creare un tema personalizzato installabile basato su questo design può richiedere circa 40-100 ore.

Opzione 4 Pacchetto Shopware Professional+ Premium Shop: (da 12000‚ā¨ a 15000‚ā¨)
Shopware Professional+ Version, che include tutti i plugin premium di Shopware con un design personalizzato, compreso il costo della licenza. Questa opzione, include la creazione del design in base personalizzato  e impostazioni e configurazione dei plug-in acquistati.

Questi prezzi sono calcolati senza costi per adattamenti individuali del sistema Shopware e sviluppo di plug-in personalizzati.

Conclusione

Quindi, come vedi i prezzi possono variare molto in base a quelle che possono essere le tue esigenze. Tuttavia ci sono soluzioni un pò per tutte le tasche. A partire da importi non enormi, potrai comunque avere un ecommerce completo e funzionale. Senza contare che qualora volessi procedere con un upgrade, ti sarà comunque possibile.

L’attivit√† online √® sicuramente in larga crescita, soprattutto negli ultimi tempi e diventare competitivi sull’online √® diventato un parametro fondamentale per la buona riuscita di un business.

Ovviamante, non puoi avviare la tua attività online finché non crei un sito E-commerce. In questo articolo vedremo alcuni consigli che potranno esserti utile per realizzare uno shop online di successo.

Inoltre, ti faremo vedere come mai √® pi√Ļ facile di quello che pensi, soprattuto se hai deciso di utilizzare Shopware, una delle migliori piattaforme di E-Commerce.

Realizzare un negozio di E-Commerce da zero: cosa fare?

La prima cosa fondamentale che devi fare è pianificare il tuo progetto, determinarne gli obiettivi principali e il budget.

Ecco i passaggi principali da seguire.

1. Analizza il tipo di servizi o prodotti che vuoi vendere

Prima di creare un sito E-Commerce, devi analizzare i tuoi concorrenti, vedere come agiscono e cosa fanno.

Inoltre √® fondamentale capire il tipo di prodotti da vendere attraverso il tuo sito web. Innanzitutto, √® necessario stimare la domanda locale e analizzare tutti i fornitori locali. Quando finalmente farai una ricerca completa, avrai un’idea chiara del tuo futuro sito web.

2. Seleziona un modello di business che utilizzerai

A questo punto devi anche capire come vuoi vendere i tuoi prodotti.

Vuoi per esempio, venderli solo attraverso il tuo E-Commerce? oppure vuoi utilizzare anche i marketplace? Chiaramente l’utilizzo combinato di entrambe le possibilit√†, pu√≤ fartiottenere pi√Ļ clienti e aumentare le vendite.

3. Scegli il nome del tuo sito

Una volta scelto il modello di business e il tipo di prodotti che venderai, è il momento di scegliere il nome del tuo sito web.

Questa scelta non è così semplice come si possa pensare. Il nome che sceglierai deve essere emblematico per i tuoi clienti, perché deve farti riconoscere subito.

Dovrebbe anche essere chiaro e comprensibile per il tuo pubblico.

4. Scelta della piattaforma E-Commerce

Come ti avevamo anticipato qualche articolo fa, sono tante le piattaforma che puoi utilizzare per realizzare il tuo E-Commerce.

Ogni piattaforma ha caratteristiche specifiche per ogni attività. Se hai scelto Shopware, ti renderai subito conto che la piattaforma è molto intuitiva e facile da usare.

5 .Pensa al design del tuo sito eCommerce

Sebbene alcuni utenti pensino ancora che il design non sia qualcosa di fondamentale, ti posso assicurare che non è così.

Devi infatti considerare che il tuo sito Web non è solo il tuo negozio online, è il tuo volto online.

E come tale deve essere realizzato in modo che riesca ad attivare i tuoi clienti. Se il tuo negozio fisico per esempio, √® disordinato, sporco, i clienti non entreranno mai e andranno da qualche tuo competitor. La stessa cosa accade sull’online.

Il sito deve essere chiaro e pulito e il cliente deve poter trovare subito ci√≤ che cerca. In particolar modo devi poter fornire all’utente pi√Ļ dettagli possibili sui tuoi prodotti o servizi. Prezzi, descrizioni, immagini di alta qualit√† e magari recensioni. Tutto questo ti aiuter√† a vendere i prodotti pi√Ļ velocemente.

6. Pagamenti

Qualsiasi attivit√† online deve offrire diversi metodi di pagamento, in modo che l’utente possa scegliere quello che preferisce. Le soluzioni pi√Ļ popolari sono Paypal, Paypal Plus e carte di credito e bonifico bancario.

7. Spedizioni

Dopo aver creato un sito di e-commerce, √® tempo di pensare a un metodo di spedizione.¬† Molte piattaforme E-Commerce offrono l’opportunit√† di integrare questa funzionalit√†, per gestire in modo semplice e veloce le spedizioni.

Abbiamo appena esaminato i passaggi di base da seguire per coloro che desiderano creare un negozio di E-Commerce e raggiungere finalmente pi√Ļ clienti online.

Ma ricorda che non basta creare un sito web; dovresti anche investire nel marketing. Questo aiuterà i tuoi clienti a vedere il tuo sito web, raggiungere i tuoi servizi o acquistare i tuoi prodotti.

Quali servizi offre Shopware per il tuo E-Commerce?

Shopware, come ti avevo già anticipato, è un prodotto di origine tedesca, nato per fare E-Commerce ed è presente sul mercato da circadieci anni fa.

Possiede un ampio spettro di plugin e temi per la personalizzazione dello store.

Shopware √® una soluzione che pu√≤ facilmente soddisfare le mutevoli esigenze dell’E-Commerce e ti consente di concentrarti sull’esperienza del cliente.

Ma vediamo le sue caratteristiche.

Integrazione eCommerce di Shopware con i sistemi di pagamento

Uno dei motivi principali per cui le persone scelgono Shopware √®¬† sicuramente per la sua flessibilit√† in termini di gateway d pagamento. In Shopware infatti sono integrati i pi√Ļ noti gateway di pagamento, come¬†Stripe, PayPal o Braintree.

Questa piattaforma supporta anche l’integrazione con i servizi Web Microsoft come WordPress CMS e varie API.

Nel complesso, scegliere Shopware come soluzione di E-Commerce è una buona idea per coloro che vogliono entrare nel mercato online ma che magari hanno un  budget è limitato.

Come creare un sito di e-commerce personalizzato utilizzando Shopware

Ecco una guida completa su come creare un negozio online Shopware in pochi clic. Seguendo queste linee guida, creerai il tuo primo negozio Shopware B2B che introdurrà la tua attività online.

  1. Crea il tuo account online

Per farlo dovrai:

  • Accedere al sito ufficiale della piattaforma¬† Shopware
  • selezionare ‚ÄúInizia ora‚ÄĚ.
  • Successivamente, ti verr√† chiesto di inserire la tua email, la password e il nome del tuo futuro negozio online.
  • Attendi qualche minuto finch√© il sistema non crea un negozio online per te.
  • Successivamente, scegli la lingua e la valuta del tuo negozio.

2. Crea una home page personalizzata

Dopo aver effettuato l’accesso, √® necessario creare una home page. Per fare questo:

  • devi andare alla dashboard
  • fare clic su Contenuti – Esperienze di acquisto.

A questo punto, vedrai una pagina con una variet√† di layout tra cui scegliere. Puoi anche scegliere vari blocchi come la pagina del negozio, la pagina di destinazione o dell’elenco, ecc.

Ecco le informazioni principali che devi sapere su tutte queste pagine:

  • La pagina del negozio di solito include alcuni termini generali e il modulo di contatto;
  • La landing page include alcune pagine tematiche con una variet√† di strumenti di progettazione e marketing;
  • La listing page include un elenco di prodotti.
     

3. Tipo di sezione

Passiamo ora alla struttura di questa piattaforma. Questo strumento ti consente di scegliere come sar√† strutturato il tuo layout. Puoi scegliere un layout con una barra laterale o con l’intera larghezza della pagina. Dopo aver preso la decisione, non dimenticare di inserire il nome del layout.

4. Layout

Per assegnare il layout scelto al tuo sito:

  • Vai a Catalogo – Categoria.
  • Trova il pulsante Modifica e fai clic.
  • Assegna il layout creato in “Assegnazione layout”.
  • Aggiorna la pagina del front-end e vedrai immediatamente le modifiche.

5 .Aggiungi prodotti

Per aggiungere prodotti:

  • devi andare su Cataloghi – Prodotti – Aggiungi prodotto.

In questa sezione, troveria un menu in cui devi aggiungere un titolo, una descrizione, un produttore, un prezzo, una consegna e un supporto.

Non dimenticare la SEO; meta titolo, meta descrizione e parole chiave SEO devono essere aggiunti sotto ogni prodotto.

I principali vantaggi di Shopware

Il motivo principale per cui potresti scegliere questa piattaforma è che si tratta di una soluzione di E-Commerce robusta e scalabile. Con Shopware potrai infatti creare un negozio online in poco tempo.

Ma vediamo insieme i vantaggi di questa piattaforma.:

  • Ha molte opzioni. Se stai solo avviando la tua attivit√† online, l’edizione gratuita pu√≤ sicuramente andare bene per le tue esigenze. Senza contare che quando la tua attivit√† cresce, puoi passare all’account premium.
  • Possiede molte funzionalit√† E-Commerce. Il sistema ti consente di aggiungere vari extra che ampliano le funzionalit√† del tuo negozio online.
    √ą una soluzione scalabile. La piattaforma pu√≤ gestire facilmente elevati volumi di traffico web.
  • E’ flessibile, grazie al primo approccio API.
  • Open source con licenza MIT.
  • Molte opzioni che ti consentono di personalizzare il tuo negozio come desideri.
  • Basso costo.
  • Poco tempo necessario per implementare il tuo negozio.
  • Migrazione semplice e veloce. L’intero processo di migrazione dalla vecchia versione alla nuova √® semplice. L’Assistente Migrazione ti aiuter√† a completare l’attivit√†. Ma devi controllare quali plugin sono obsoleti e aggiornarli se necessario.
  • La possibilit√† di estendere la piattaforma utilizzando plug-in o singole app.

Insomma una piattaforma perfetta, soprattutto per chi ha deciso di iniziare la propria attività E-Commerce. Con Shopware infatti, potrai realizzare uno store in poco tempo e con costi ridotti.

Realizzare un E-Commerce √® una parte fondamentale del processo di vendita e successo di un’attivit√† online.

La parte pi√Ļ complessa √® sicuramente la scelta della giusta piattaforma. Prestashop, Magento, Shopware, Woocommerce, tante sono le possibilit√† e ognuna √® specifica per un tipo di attivit√†.

Se hai deciso di scegliere come piattaforma per il tuo E-Commerce, Prestashop, ecco un’interessante guida per capire come cominciare!

Come iniziare a vendere online con PrestaShop?

Vediamo punto per punto quali sono gli step necessari per iniziare:

  1. Per prima cosa dovrai scegliere un servizio Hosting dove alloggiare il tuo sito
  2. Dovrai poi scaricare la piattaforma PrestaShop 
  3. Dovrai scegliere il nome del tuo negozio
  4. Scegliere il design per il tuo E-Commerce
  5. Aggiungere  i tuoi prodotti
  6. Impostare i metodi di pagamento pi√Ļ comuni, come Carta di Credito, PayPal, Bonifico etc
  7. Scegliere la società che si occuperà delle spedizioni
  8. Attivare il tuo negozio
  9. Iniziare a vendere!

Quali sono gli strumenti necessari per aprire il tuo shop?

Temi

Crea un sito web professionale e accattivante che soddisfi le esigenze dei tuoi clienti. Tutti i temi presenti per Prestashop sono ottimizzati per i dispositivi mobili e personalizzabili, cambiando colori, immagini, layout e caratteri.

Puoi creare un negozio online con un design perfetto per il tuo marchio, senza dover avere alcuna conoscenza specifica del computer.

Catalogo prodotti

Integra rapidamente e facilmente tutti i prodotti che vuoi vendere online nel tuo negozio online. Crea e gestisci un catalogo completo con migliaia di prodotti e centinaia di categorie.

Il CMS PrestaShop ha tutto il necessario per organizzare il tuo inventario di prodotti e servizi.

Diversi metodi di pagamento

Attiva le diverse modalità di pagamento nel tuo E-Commerce PrestaShop in questo modo potrai consentire ai tuoi potenziali clienti di finalizzare i propri acquisti in modo semplice e sicuro.

Puoi infatti accettare per il tuo store,¬† pagamenti tramite Visa, MasterCard, CB, American Express o PayPal e lascia che i tuoi utenti scelgano l’opzione pi√Ļ adatta a loro.

Gestione degli ordini

Ricevi ordini dal tuo negozio online, gestiscili in tempo reale, accedi ai dati di consegna, modifica automaticamente la fattura e utilizza le società di consegna leader del mercato per consegnare i tuoi prodotti ai clienti utilizzando la  piattaforma di E-Commerce PrestaShop.

Come creare uno shop Prestashop in modo facile e veloce

Vuoi iniziare a vendere online, il pi√Ļ rapidamente possibile?

Ora vedremo alcuni utili passaggi per farti vendere il pi√Ļ rapidamente possibile, evitando alcune delle insidie ‚Äč‚Äčcomuni.

1.Scegli i tuoi prodotti e decidi il tuo pubblico

√ą facile trascurare questo passaggio, soprattutto se hai gi√† un’attivit√† fisica di successo.

Tuttavia, i tuoi best seller in negozio potrebbero non essere i migliori per l’online.

Ecco alcuni punti su cui riflettere:

  • Questioni pratiche: Quanto √® facile (ed economico) imballare e spedire il tuo prodotto? Pensa a peso, deperibilit√†, fragilit√†, sicurezza ecc.
  • Concorrenza: C’√® molta concorrenza online. Potresti trovare meglio concentrarti su prodotti di nicchia piuttosto che trovarti testa a testa con concorrenti di grandi nomi. Strumenti come Google AdWords possono aiutarti a capire la popolarit√† delle diverse ricerche di prodotti.
  • Personalizzazione: venderai prodotti standard gi√† pronti o il tuo cliente avr√† bisogno di interagire con te sulla personalizzazione o sulle opzioni di personalizzazione?

Pensa al tuo pubblico. A chi venderai? Ad esempio, saranno principalmente clienti nazionali, europei o andrai all’estero?

Considera anche chi sono esattamente i tuoi clienti. Sono pi√Ļ di una fascia di et√† pi√Ļ avanzata o pi√Ļ giovane, sono donne o uomini? Quali sono i loro interessi?

Tutte queste informazioni possono esserti di aiuto per impostare al meglio le strategie di vendita per il tuo E-Commerce.

2. Pianifica i tuoi processi

Tutte le cose che accadrebbero in un negozio fisico, devono accadere nel tuo negozio online.

Gli acquirenti devono poter “vedere” i tuoi prodotti, aggiungerli a un carrello ed acquistarli.

Devi anche essere in grado di misurare il tuo successo.

Ecco per esempio alcune aree su cui riflettere:

  • Nome: anche se hai un’attivit√† fisica, gi√† essitente, dovrai comunque definire il nome del tuo E-Commerce. La scelta deve essere collegata ovviamente al tuo negozio, in modo che gli acquirenti possano trovarti e riconoscerti. Dovrai quindi scegliere per esempio se registrare un dominio ‚Äú.com‚ÄĚ o ‚Äú.fr/it/es‚ÄĚ.I domini specifici del paese come .it/.fr/.es possono attirare un pubblico nazionale, mentre .com pu√≤ essere utile per le vendite internazionali.
  • Pagamenti: come pagheranno i tuoi clienti?
    Il pagamento è il momento in cui molte transazioni online vengono abbandonate, spesso per mancanza di fiducia o sicurezza. Spesso si abbandona una transazione, perché il metodo di pagamento preferito non era disponibile.
  • Logistica: come scegliere la giusta Azienda, per gestire le spedizioni?
    Alcune piattaforme di e-commerce, come PrestaShop, includono moduli che possono aiutarti a integrare e semplificare il tuo processo logistico.
  • Integrazione: Hai bisogno che il tuo nuovo negozio si integri con i sistemi esistenti? Ad esempio, se disponi di un negozio fisico con un sistema, potrebbe essere utile aggiornare l’inventario nei due sistemi. L’integrazione con il tuo sistema di contabilit√† pu√≤ farti risparmiare tempo ed errori.

3.Popola il tuo sito

Dopo aver creato il tuo negozio online, dovrai popolarlo con i prodotti da vendere.

Per avere le migliori possibilit√† di successo, devi rendere i tuoi prodotti il ‚Äč‚Äčpi√Ļ accattivanti possibile.

Per avere un negozio online coinvolgente, ecco alcune dritte che puoi avere:

  • Immagini professionali: le immagini sono un elemento potentissimo, specialmente sui piccoli schermi dei smartphone. La maggior parte delle persone ora infatti preferisce, acquistare tramite dispositivi mobili. Per questo, ti conviene usare immagini di prodotti semplici, ordinate e professionali.
  • Testo descrittivo: le tue parole devono far capire in modo chiaro il prodotto e sostanzialmente dovrebbero svolgere il lavoro di un’ utile assistente di negozio. Dovrai quindi essere preciso e assicurati di includere le parole chiave che gli acquirenti potrebbero cercare.
  • Informazioni aggiuntive: facilita agli acquirenti la ricerca di informazioni importanti come i costi e le politiche di spedizione, le norme sui resi e i dettagli di contatto.
  • Segni di fiducia: mostra segni che diano fiducia agli acquirenti: badge di fiducia come DigiCert o Trusted Shops, qualsiasi abbonamento professionale o commerciale che hai, premi ricevuti e partner di pagamento familiari e fidati come PayPal.

5. Testa il sito e avvia

Prima di andare in diretta, testa a fondo il tuo sito. Prova alcuni acquisti di prova, esplora il tuo sito su diversi dispositivi e chiedi agli amici di recensire il tuo sito con occhi nuovi.

Cerca collegamenti interrotti e cose semplici come errori di ortografia o grammaticali che possono intaccare la fiducia dei clienti.

Quando sei pronto per il lancio, fai sapere a tutti del tuo nuovo negozio.

Conclusione

Questi sono solo alcuni piccoli consigli che speriamo ti possano essere utili nel tuo percorso con Prestashop. Continua a seguirci per nuove guide su questa e altre piattaforme.

Oggi pi√Ļ che mail il settore E-Commerce sta avendo un’ ascesa incredibile. Molte Azienda hanno deciso di investire su questa nuova forma di commercio, perch√© hanno capito quante potenzialit√† abbia.

Le persone ormai acquistano in ogni momento, comodamente da casa, ufficio, o quando sono giro, grazie soprattutto agli smartphone.

Diventa quindi fondamentale poter accedere a queste enorme fetta di mercato.

Ma prima di farlo, devi scegliere una piattaforma E-Commerce che abbia le caratteristiche che pi√Ļ si adattano alla tua attivit√†. Ci sono infatti molte proposte che il mercato pu√≤ fare in questo senso, come Woocommerce, Prestshop, Shopware e Magento.

Ed √® proprio di quest’ultimo che ti voglio parlare oggi.

Vedremo, cos’√® Magento e perch√© dovresti usarlo, in modo da capire se √® la piattaforma giusta per te.

Cos’√® Magento?

Magento √® una piattaforma open source per realizzare siti E-Commerce. ¬†√ą stato rilasciato il 31 marzo 2008 da Varien e sviluppato su Zend Framework.

Molte aziende utilizzano questo CMS per i loro negozio online, compresi i grandi marchi come come Nike, Samsung, ecc.

Nel 2018, Adobe ha acquisito Magento con un prezzo di $ 1,68 miliardi per completare il proprio ciclo commerciale. Questa acquisizione è stata fondamentale per una serie di sviluppi molto utili a Magento.

Secondo i dati interni di Litextension, nel 2020 Magento √® stata una delle tre piattaforme su cui i commercianti sono migrati di pi√Ļ. La scelta su altre piattaforme invece √® risultata in minoranza.

Magento Opensource e Magento Commerce

Esistono versioni di Magento per soddisfare tutti i tipi di e-commerce, dalle PMI ai rivenditori aziendali pi√Ļ grandi: Magento Open Source¬†e¬†Magento Commerce.

Magento Open Source, quella che prima veniva chiamata Magento Community Edition, è la versione gratuita di Magento. Puoi scaricare la tua versione in modo gratuito dalla pagina Download di Magento.

Anche se gratuita, questa versione è comunque ricca di funzionalità, che possono essere comunque implementate, grazie ai numerosi moduli di terze parti, presenti nel marketplace.

Grazie  a Magento Open Source, potrai realizzare un sito E-Commerce performante e ricco di funzioni.

Magento Commerce, in precedenza Magento Enterprise Edition, √® la formula a pagamento, che ha un costo di licenza variabile in base al fatturato annuale dell’ E-Commerce.

Questa versione ha native molte funzionalità, che per la Open Source devono essere implementate a mezzo moduli esterni.

Perché usare Magento?

Sei sei un’ Azienda o un privato ‚Äč‚Äčche desidera sviluppare un sito di E-Commerce professionale¬† guardano a lungo termine, dovresti sicuramente pensare a Magento.

Questo CMS è infatti il miglior open source per la realizzazione di E-Commerce.

Ci sono alcune caratteristiche di base di Magento che lo rendono uno strumento professionale davvero unico.

Vediamone alcune delle pi√Ļ importanti:

  • Gestione del prodotto: con molte immagini, commenti facoltativi, recensioni sui prodotti, elenco dei preferiti, inventario.
  • Gestione delle categorie: facile trovare e selezionare i prodotti per categoria
  • Gestione delle scorte: gestione dei prodotti rimasti in stock, import, export
  • Account cliente: stato dell’account, cronologia delle transazioni, catalogo preferito, indirizzo, carrello…
  • Servizio clienti: migliorare le funzionalit√†, modulo di contatto del cliente; il follow-up completo, servizio di posta elettronica.
  • Gestione degli ordini
  • Pagamenti: molti metodi di pagamento come carta di credito, PayPal, Authorize.net, Google Checkout, supporto per moduli di pagamento esterni come CyberSource, ePay, eWAY e altro.
  • Tecnologia di ricerca: veloce, amichevole, supporta la ricerca su Google SiteMap
  • Supporto internazionale: multilingue e monetario
  • Strumenti promozionali e di marketing: coupon, promozioni e altro.
  • Analisi e report: si integra con il servizio Google Analytics e fornisce pi√Ļ report.

Che vantaggi ha Magento?

Open source ‚Äď Altamente personalizzabile

Magento non offre solo soluzioni di E-Commerce flessibili e scalabili, ma è anche altamente personalizzabile. Grazie infatti ai numerosi moduli presenti nel marketplace di Magento, puoi cucire sartorialmente, il tuo E-Commerce sulle tue esigenze.

Inoltre, questo CMS ha la caratteristica di adattarsi bene al cambiamento e ha il potenziale per essere modificata per soddisfare le esigenze dei proprietari di negozi.

Hosting e libera scelta

Con Magento, puoi scegliere tu il provider hosting e le caratteristiche che lo spazio web deve avere. Ovviamente la scelta deve essere consapevole, poiché Magento ha una struttura complessa e necessita quindi di hosting ottimizzati.

Responsive Mobile

Sappiamo che una grossa fetta di acquirenti E-Commerce fa acquisti tramite smartphone. Magento quindi diventa un ‘ottima scelta, perch√© sia l’edizione community gratuita che la versione aziendale di Magento, incorporano la piattaforma HTML5 per massimizzare l’esperienza di acquisto da mobile. Di conseguenza, il tuo negozio eCommerce sar√† sempre ottimizzato.

Facile integrazione multipiattaforma

Puoi facilmente integrare componenti aggiuntivi e moduli di terze parti nel tuo negozio Magento. In questo modo puoi ampliare le funzionalità del tuo E-Commerce e implementarlo con tutto ciò che ti occorre.

La piattaforma consente inoltre ai proprietari di negozi di aggiungere Google Analytics e altre integrazioni di terze parti (come eBay, Paypal, Mail Chimp, ecc.) al proprio sito per facilitare l’analisi dei dati.

Migliore velocità

Probabilmente sai gi√† che le pagine a caricamento lento “affondano” molto velocemente. Un utente che deve attendere troppo il caricamento di una pagina, sicuramente abbandoner√† il sito. Senza contare che dopo il Google Core Web Vitals, Google penalizza chi ha un sito troppo lento.

Magento pu√≤ sorprenderti con le prestazioni della piattaforma stessa grazie alla capacit√† di personalizzazione e alla fiducia che porta. L’utilizzo di una vetrina PWA pu√≤ velocizzare ulteriormente il tuo sito Web e deliziare i tuoi clienti.

Anche la scelta di un buon hosting, perfettamente ottimizzato per la piattaforma, è sicuramente una scelta da fare.

Se vuoi sapere come velocizzare il tuo sito Magento, leggi la nostra guida dedicata. 

SEO friendly

Magento contiene molte funzionalità SEO come:

  • Search friendly URLs
  • Sitemap
  • Navigazione a strati
  • Titolo del prodotto
  • Parole chiave
  • Meta tags
  • Meta descrizioni

Per quanto riguarda la SEO, Magento è aggiornato con gli ultimi fattori di ranking SEO.  Questa piattaforma, è in grado di fornire una buona struttura URL e opzioni di meta-implementazione necessarie per la SEO.

Magento include anche degli utili strumenti di analisi per il monitoraggio dei visitatori web. Questa caratteristica è fondamentale per capire come si muovono gli utenti nel tuo sito.

Conclusioni

Come vedi, Magento è una piattaforma poliedrica e multifunzionale, perfetta per attività medio-grandi. Ha tantissime possibilità di personalizzazione, ma ovviamente le personalizzazioni hanno comunque un costo.

Anche l’hosting deve avere caratteristiche specifiche ed essere perfettamente ottimizzato, in modo da poter rendere il sito E-Commerce veloce ed efficiente.

Starà poi quindi a te capire se il tipo di investimento va bene per la tua attività.

woocommerce

Come sicuramente saprai, il mondo E-Commerce sta crescendo sempre di pi√Ļ, anche e soprattutto negli ultimi tempi a causa della crisi pandemica.

Ecco che quindi migliaia di nuove attività di Ecommerce nascono ogni anno e i nuovi rivenditori online hanno a disposizione molte piattaforma per vendere online.

Tra queste Shopware, PrestaShop, Magento e anche Woocommerce

Ma qual’√® la giusta piattaforma da scegliere? Bhe la risposta √®, dipende.

Dipende da quelle che sono le tue esigenze e i capitali da investire. Con le nostre guide, cercheremo di informarti al meglio sulle caratteristiche di ogni piattaforma, in modo da poter fare una scelta consapevole.

Nella guida di oggi parlemo quindi di Woocommerce, un modulo di WordPress per fare Ecommerce.

Come nasce Woocommerce

Utilizzato su circa 2,3 milioni di negozi di e-commerce in tutto il mondo, WooCommerce √® particolarmente adatto ai nuovi commercianti di E-commerce perch√© combina facilit√† d’uso con incredibile potenza, flessibilit√† e funzionalit√†.

Nel 2011, due sviluppatori Mike Jolley e James Koster hanno rilasciato WooCommerce, realizzato facendo una replica  del plugin di E-Commerce Jigoshop.

Nel 2015 poi, WooCommerce e il suo plugin gemello WooThemes sono stati entrambi acquisiti da Automattic, la società madre di WordPress.

Quando WordPress e WooCommerce sono diventati parte integrante l’uno dell’altro,¬† hanno fatto in modo che l’ E-Commerce crescesse sempre pi√Ļ con questi due strumenti.¬† Woocommerce quindi √® cos√¨ diventato degli strumenti pi√Ļ utilizzati per le vendite online.

Cos’√® WooCommerce esattamente?

WooCommerce non è niente altro che un plug-in per fare E-commerce con WordPress. Con questa estensioni infatti, potrai creare e gestire in modo semplice un negozio online.

Avrai a disposizione diverse funzionalit√† fondamentali, come la gestione dell’inventario e delle tasse, i pagamenti sicuri e l’integrazione delle spedizioni.

Perché usare WooCommerce?

Come anticipato prima, puoi gestire in modo molto semplice il tuo E-Commerce, attraverso Woocommerce.

Questo modulo infatti, offre molte funzioni utili, come il monitoraggio degli ordini, il coinvolgimento dei clienti, gli aggiornamenti sullo stato della consegna, la gestione dell’inventario e altro ancora.

WooCommerce è facile da usare e molto comodo. Puoi inoltre includere sia un grande valore SEO che capacità di e-commerce.

Ma vediamo alcune ragioni per le quali potresti scegliere Woommerce come piattaforma per il tuo store online.

Come configurare un negozio WooCommerce

Per installare Woocommerce ti basterà:

  • andare sulla dashboard di WordPress
  • selezionare “Opzioni plug-in”
  • cercare WooCommerce
  • scaricare il plug-in sul tuo sito WordPress.
  • Quindi, la procedura guidata di installazione ti guider√† attraverso il processo rapido e semplice di creazione del tuo negozio online.

Semplice no?

10 motivi per scegliere Woocommerce per il tuo Ecommerce

1. Prezzi di WooCommerce

Quando si sta pensando di iniziare un’attivit√† di vendita online e si sta decidendo per una piattaforma E-Commerce, l’elemento economico √® fondamentale.

Il costo per un’ applicazione E-Commerce va da zero fino a molte migliaia di dollari all’anno, ma tale differenza di prezzo non √® necessariamente correlata alla capacit√† dell’applicazione.

Woocommerce è gratuito e questo è sicuramente uno dei motivi per sceglierlo.

Senza contare che WooCommerce √® competitivo con le principali applicazioni di E-Commerce. Essendo poi gratuito, qualsiasi azienda o imprenditore pu√≤ sfruttare le sue capacit√† senza doversi impegnare in costosi contratti di supporto o licenze software proprietarie. Questo √® un elemento molto importante soprattutto per chi √® all’inizio dell’attivit√†, in cui i costi da affrontare per avere un business di successo, sono molti.

Ovviamente anche con questa estensione, ci possono essere degli elementi a a pagamento correlati magari con i pagamenti o altro.

WooCommerce-plugin

2. WooCommerce si può estendere

WooCommerce include un ricco set di funzionalit√† che possono essere estese con l’aggiunta di plugin. Chi utilizza WooCommerce¬† quindi pu√≤ utilizzare¬† migliaia di plugin e temi WordPress, nonch√© a centinaia di estensioni specifiche per l’E-Commerce, create appositamente per WooCommerce.

Con i plugin giusti, potrai creare un negozio WooCommerce perfetto per ogni tua esigenza, esattamente come accadeva per WordPress.

I plug-in possono espandere le funzionalità del sito E-Commerce, per quanto riguarda la spedizione, i pagamenti, la gestione dei prodotti e altro ancora.

3. WooCommerce è WordPress

“Ma WooCommerce non √® solo WordPress?”
Molti pensano che poich√© Woocommerce sia legato a WordPress, ci possono essere delle limitazioni e che quindi non sia una scelta ottimale per l’ E-Commerce.

In realt√†, questa linea conduttrice che collega¬† WordPress e il plug-in WooCommerce √® un vantaggio.¬† La compatibilit√† tra i temi WordPress esistenti e i temi WooCommerce infatti consentir√† un’integrazione facile e molto fluida.

WooCommerce eredita tutta la forza e l’affidabilit√† di WordPress e la utilizza per rendere il suo E-Commerce sicuro ed efficiente.

WooCommerce

4. Puoi usare WooCommerce per vendere qualsiasi cosa

WooCommerce come hai visto è molto flessibile e quindi si può adattare alla vendita di qualsiasi tipo di prodotto.

Potrai infatti vendere:

  • prodotti fisici
  • prodotti digitali
  • abbonamenti
  • e molto altro.

Quindi perché non scegliere questa piattaforma così poliedrica?

5. Communità di sviluppatori estesa per WooCommerce

Sia WooCommerce che WordPress sono open source, questo vuole dire che si le piattaforme possono essere modificate e migliorate con nuove funzionalit√†. Ci sono molti sviluppatori in grado di lavorare con Woocommmerce, cosa che magari pu√≤ non accadere per le altre piattaforme. Poter contare su un bel numero di sviluppatori che sono in grado di implementare le funzionalit√† della piattaforma, √® un’ottima cosa. Senza contare che spesso gli sviluppatori che lavorano con le altre piattaforme possono essere molto costosi.

Se devi apportare modifiche al tuo negozio WooCommerce, non ti sar√† quindi difficile trovare qualcuno che possa aiutarti in questo. Inoltre, il suo uso diffuso e la rete di sviluppatori rende molto pi√Ļ semplice ottenere una sicurezza ottimale di WooCommerce.

6. WooCommerce include Power Analytics

L’analisi integrata √® un altro vantaggio di WooCommerce, perch√© ti consente di avere dati importanti, riguardanti il comportamento dei tuoi clienti. In questo modo potrai conoscere le loro abitudini e capire come interagiscono con il tuo negozio, per strutturare una strategia mirata.

WooCommerce fornisce un ampio set di analisi visualizzate in un’interfaccia chiara e intuitiva. Inoltre, √® semplice integrare WooCommerce con servizi di analisi esterni come Google Analytics con estensioni.

7. WooCommerce cresce con la tua attività

La scelta della piattaforma deve essere mirata. Occorre scegliere appunto un sistema che possa essere scalabile e crescere di pari passo con la tua attività.

Uno dei vantaggi di WooCommerce è che è ottimo sia per piccole che per grandi negozi. Può scalare da pochi prodotti a molte migliaia e da una manciata di acquirenti al giorno a centinaia di acquirenti al secondo.

Man mano che il tuo sito Web WooCommerce cresce, puoi aumentare anche le funzionalità del tuo negozio online.

8. WooCommerce offre una gestione dei contenuti di livello mondiale

Il contenuto √® una componente importante del marketing E-Commerce, serve infatti per l’ottimizzazione delle vendite e dei motori di ricerca.

Insieme WordPress e WooCommerce offrono un’ampia variet√† di opzioni di gestione dei contenuti, inclusi blog, landing page, email marketing e descrizioni dei prodotti.

I plug-in SEO compatibili con WooCommerce come Yoast WooCommerce SEO consentono ai rivenditori di ottimizzare facilmente i propri contenuti per la ricerca.

9. WooCommerce è veloce

WordPress e WooCommerce possono fornire un’esperienza di E-commerce veloce e responsive per negozi online di tutte le dimensioni.

Puoi anche velocizzare il tuo negozio WooCommerce, utilizzando un hosting ottimizzato per le prestazioni.

10. WooCommerce perfetto per vendere

Un altro vantaggio di WooCommerce è che è progettato per la vendita. Al suo interno infatti, trovi tutto ciò di cui hai bisogno per essere operativo.

In particolare:

  • Oltre 100 gateway di pagamento
  • Diversi metodi di spedizione
  • Un backend intuitivo per la gestione delle scorte, i rimborsi, ordini,¬† tutto ci√≤ di cui hai bisogno
  • Tantissimi temi WooCommerce gratuiti e premium configurabili e responsive
  • Guide utili che ti possono dare tutte le info per iniziare

In conclusione

WooCommerce fornisce una soluzione di E-Commerce completa e facile da usare, anche per chi è alle prima armi. Soluzione che è in grado di adattarsi perfettamente alle esigenze della tua attività.

Senza contare che essendo gratuito e con molti moduli gratuiti, può davvero essere una buona soluzione anche per chi ha una piccola-media attività.

Shopware √® una piattaforma E-Commerce tedesca,¬† open source che soprattutto in questo ultimo periodo sta guadagnando sempre pi√Ļ quote di mercato in Europa.

Ma come mai Shopware è così popolare per fare E-Commerce?

Cosa è Shopware?

Innanzitutto scopriamo nel dettaglio questa piattaforma.

Shopware, come ti dicevo, √® una piattaforma open source tedesca fondata nel 2000 e che al momento vanta pi√Ļ di 80.000 clienti soddisfatti.

La cosa interessante di Shopware è che il software è sviluppato proprio dalle persone che lo utilizzano. Per questo motivo, il software quindi è stato pensato proprio sulle esigenze di chi lo utilizza, sia in termini di design che tecnologici.

Con il rilascio di Shopware 5.5, la piattaforma tedesca vuole infatti offrire ai merchants la possibilità di avere una user experience ottimale e che possa soddisfare in termini di design, anche il cliente che visita il sito. angano di fronte ai concorrenti.

Shopware è disponibile nelle seguenti edizioni:

  • Edizione comunitaria
  • Edizione professionale
  • Edizione Professional Plus
  • Edizione Enterprise

Vediamo ora quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questa piattaforma Ecommerce, per capire se è effettivamente valida o meno.

Quali sono i vantaggi di Shopware?

Il grande successo di Shopware è legato ai numerosi vantaggi offerti dalla piattaforma. Shopware viene fornito di serie con alcune funzionalità specifiche, che andremo a vedere ora nel dettaglio.

Gestione dei contenuti (CMS)

Il CMS di Shopware si chiama “Shopping Worlds” e con questo, puoi creare contenuti/pagine in maniera molto semplice, senza avere conoscenze o supporto tecnico.

Il backend infatti è molto intuitivo e ti consente di rispondere a tutti gli aspetti emotivi dello shopping.

Design Drag & Drop

Questa funzionalità Drag & Drop, è molto interessante perché consente di impostare e gestire in modo semplice, componenti complessi come prodotti, banner, blocchi di contenuti e prodotti e molto altro.

Scalabile

Grazie agli strumenti integrati, è facile per gli sviluppatori aumentare le prestazioni e la scalabilità.

In questo modo ti sarà possibile personalizzare in modo semplice il tuo store e renderlo perfettamente cucito, sulle tue esigenze.

Ampie funzionalità di marketing

Tuttavia, possiamo realizzare un E-Commerce perfetto, funzionale, ma se non convinciamo il pubblico ad acquistare, non avremo mai successo.

Per questo motivo è importante avere degli strumenti di marketing efficaci. In Shopware sono presenti molte funzionalità di marketing aggiuntive.

Ad esempio, esiste un’opzione per segmentare i clienti in base ai loro interessi o al comportamento di acquisto mostrato in precedenza.

Puoi anche creare bellissimi banner che puoi fornire con pulsanti e testo per la call to action.

Un altro bello strumento di marketing è il programma fedeltà. Grazie a questo, i clienti possono accumulare punti ad ogni acquisto e usufruire di premi o sconti particolari. Questo è sicuramente un elemento che fidelizza il cliente e lo riporta ad acquistare nel tuo store.

Shopware è anche multi-negozio

Conosciamo gi√† Magento, che con le sue grandi potenzialit√† offre anche la possibilit√† di avere pi√Ļ negozi “sotto uno stesso tetto”. La stessa cosa viene offerta da Shopware.

La gestione del prodotto e del catalogo è semplicissima.

Anche il fatto che tu possa creare i cosiddetti flussi di prodotti √® una bella caratteristica. I flussi di prodotti rispondono al comportamento di acquisto del visitatore e forniscono un’esperienza personalizzata.

Puoi creare gruppi di prodotti filtrando per marca, prezzo, produttore e recensioni. Quando i visitatori selezionano i filtri giusti, possono vedere un flusso di prodotti personalizzato.

Ottimizzazione SEO

Shopware è ottimizzato per la SEO e offre tutta una serie di possibilità per rendere il tuo sito SEO friendly. Per esempio ti consente di creare URL SEO-friendly, adattare meta titoli e descrizioni, utilizzare Rich Snippet, ha una mappa del sito integrata e puoi lavorare facilmente con reindirizzamenti e canonici.

Quali sono gli svantaggi di Shopware?

Finora abbiamo visto i vantaggi legati a Shopware, ma ogni piattaforma ha sia pro che contro. Vediamo ora quindi gli svantaggi.

Tempi lunghi di sviluppo

Lo sviluppo di un negozio Shopware √® molto pi√Ļ lungo rispetto, ad esempio, a un negozio WooCommerce. Questo perch√© Shopware √® molto pi√Ļ esteso e comporta quindi una maggiore complessit√† in fase di configurazione.

Limitazioni per il mercato internazionale

Per un player cos√¨ importante e nel momento attuale in cui sempre pi√Ļ negozi online stanno diventando internazionali, √® sorprendente che Shopware non abbia ancora tutto in ordine. Questa piattaforma infatti , non ha ancora impostazioni gi√† pronte per queste regole e anzi devi configurarle tu stesso.

Il principale concorrente Magento, ad esempio, ha fatto molto meglio in questo senso.

Elevati requisiti del server

Grazie alla flessibilit√† e alle alte prestazioni di Shopware, avrai bisogno di pi√Ļ di un semplice piano di hosting. Shopware richiede una seria potenza del server e devi tenere presente che anche questo √® un investimento.

Offerta limitata di plugin/estensioni

Sebbene Shopware offra abbastanza funzionalit√† pronte all’uso, Magento ha pi√Ļ plug-in disponibili. Questo quindi incide in modo molto forte su quelle che possono essere le personalizzazioni e le funzionalit√† di un E-Commerce, realizzato con questa piattaforma.

Come sempre, anche in questo caso, il competitor Magento, offre invece una scelta piuttosto ampia in questo senso. Anche se poi questo si può ripercuotere sui costi di sviluppo.

Quanto costa Shopware?

Il download di Shopware √® gratuito. I costi di licenza dipendono dall’edizione scelta.

  • Community Edition – Gratuita
  • Professional – ‚ā¨ 1.295,00
  • Professional Plus – ‚ā¨ 5.995,00
  • Enterprise – Su richiesta

Oltre a questi costi fissi, devi fare i conti anche con i costi di hosting Shopware, ma anche, ad esempio, i costi dei plugin aggiuntivi.

Ma tieni anche presente quanto segue:

I costi di sviluppo di un buon negozio online Shopware. Questa è senza dubbio la voce di costo maggiore.

Quindi come vedi, questa è una piattaforma che ha vantaggi e svantaggi. Dovrai quindi capire tu se le sue caratteristiche si avvicinano alla tua idea di business o meno.

BHOOST Update

Tutte le Novità sulla sicurezza e la velocità per il tuo eCommerce, Strategie, Guide, Studi, Webinar Gratuiti dedicati agli Iscritti, Interviste e Casi di Successo. Che aspetti?