Shopware e Magento: guida completa alle differenze

Immagine Shopware e Magento: guida completa alle differenze

Spesso, quando si inizia a pensare di aprire un’ attività E-Commerce, la prima cosa che si domanda è sicuramente che piattaforma utilizzare. Di CMS e piattaforme in generale, per E-Commerce ce ne sono molte e ognuna ha delle caratteristiche specifiche. Nell’articolo di oggi approfondiremo quindi un confronto tra Magento e Shopware per vedere insieme queste soluzioni in termini di prestazioni e, in particolare, esamineremo i concetti di test delle prestazioni di Shopware 6 vs Magento 2.

Shopware 5 e Shopware 6: qual è la differenza?

Prima di procedere alla descrizione dei concetti di test delle prestazioni di Shopware 6 vs Magento 2, esaminiamo quindi le differenze tra le due versioni Shopware più utilizzate. Nella versione 6, gli sviluppatori hanno riscritto il core del sistema da zero utilizzando i framework Symfony 4 e Vue. Tutto questo quindi ha permesso di incorporare il supporto per tutte le tecnologie e i servizi più recenti, come l’integrazione del cloud.

L’interfaccia nella nuova versione di Shopware si basa sulla piattaforma Bootstrap e sul motore Twig, che rende più facile per gli sviluppatori configurare l’aspetto del negozio, anche senza alcuna conoscenza speciale. Anche la configurazione del backend è stata semplificata il più possibile.

Shopware 6 utilizza l’approccio API-First, grazie al quale le tecnologie IoT e il voice commerce possono integrarsi come parte fondamentale  dei canali di vendita esistenti.

Un altro vantaggio di questa versione è un componente Asset che consente di gestire URL, stili CSS, script JS, immagini, ecc.

Novità di Shopware 6 sono anche l’integrazione con il server di cache HTTP Varnish e l’introduzione del linguaggio di markup Edge Side Include (ESI) utilizzato per semplificare il ridimensionamento dell’infrastruttura web.

Infine, c’è un nuovo modulo Rule Builder. Questo consente di adattare i processi di vendita, senza la necessità di apportare modifiche al codice. Questa caratteristica poi consente ai che realizza template di adattare queste nuove funzioni alle più specifiche esigenze aziendali.

Abbiamo quindi deciso di fare questo confronto tra Magento e Shopware 6, poiché quest’ultima versione di Shopware è più completa della precedente e quindi più comparabile.

Il settore online ha avuto una grande impennata negli ultimi anni, soprattutto in questo ultimo periodo. Gli utenti hanno aumentato di molto la spesa che investono in acquisti online e questo è sicuramente un dato che ci fa capire, come sia importante investire in questo tipo di commercio.

Per chi si approccia con l’apertura di un nuovo E-Commerce, il primo quesito che si pone è: quale piattaforma scelgo?

Nella guida di oggi, ti mostrerò un confronto tra due delle piattaforme  più utilizzate, al momento: Magento e Shopware.

Magento è una piattaforma complessa e ma comunque molto completa. Con questo CMS si è in grado di soddisfare tutte le esigenze di un venditore, perché personalizzabile e scalabile.

Shopware  invece è la piattaforma leader nei paesi di lingua tedesca che però sta prendendo piede anche tra gli utenti europei. D’altra parte, Magento è stata per anni una scelta popolare per le aziende di grandi dimensioni ed è improbabile che cambierà presto.

Ma vediamo nel dettaglio le differenze sostanziali.

Magento Vs Shopware: panoramica generale

Shopware è piuttosto immediato e ti consente di sfruttare facilmente il tuo potenziale di crescita. Inoltre si concentra sull’ottimizzazione dell’esperienza del cliente. Shopware è ora la piattaforma più popolare nella parte di lingua tedesca della community. Conta  oltre 40.000 siti web live con una quota di mercato del 4,70%.

Magento d’altro canto, è una piattaforma open source ricca di funzionalità con un enorme potenziale. Nata nel 2007, Magento è una delle piattaforme per la realizzazione di negozi online, più popolare nel settore dell’e-commerce. Si contano più di 200.000 siti Web attivi che lavorano con questa piattaforma.  Magento è un marchio di fiducia a livello internazionale con enormi clienti tra cui aziende brillanti come Coca Cola, Ford, Nike e altre.

Per ora, Magento è disponibile in 2 versioni:

Magento Open Source: una piattaforma open source scaricabile gratuitamente disponibile a chiunque.
Magento Commerce: una versione a pagamento ($ 1.500 + / mese). Questa versione è perfetta per le aziende di livello alto che necessitano di un po ‘di potenza e aiuto per lo sviluppo.
In questo articolo di comparazione, ci concentreremo su Magento Open Source poiché è la versione più popolare.

Quindi quali caratteristiche importanti attireranno sempre più nuovi clienti?

Vediamolo insieme!

I prezzi

Quando si sceglie una soluzione adeguata, il prezzo è sicuramente un elemento fondamentale da considerare. Perché, soprattutto quando si è all’inizio, i costi sono una parte molto importante.

Magento

Magento è teoricamente gratuito (nella sua versione Open Source), ma ovviamente la personalizzazione si paga. Se infatti vuoi realizzare un Ecommerce che abbia tutte le funzionalità di cui hai bisogno, avrai sicuramente necessità di moduli o estensioni.

Anche se molte estensioni sono gratuite,  per l’installazione è consigliabile utilizzare professionisti del settore. Ovviamente questo si paga.

Se infatti non hai tempo o competenze tecniche, affidare il lavoro a uno sviluppatore di siti web sarà una soluzione ottimale. Tieni presente costo di questi professionisti, come ti dicevo può variare tra i € 50- € 80 l’ora. Anche se il costo ti può sembrare abbastanza importante, affidarti ad un professionista, può davvero fare la differenza e farti avere un sito con tutte le funzionalità che servono al tuo business.

Inoltre, anche se Magento Open Source è gratuito da installare, ma dovrai pagare per l’hosting, il dominio e la sicurezza.

Se invece ti vuoi affidare alla soluzione a pagamento di Magento, ossia Magento Commerce  considera che il costo è circa di $ 22.000 + / anno. Questa soluzione è più adatta per le aziende di dimensioni più grandi, e ha funzionalità più avanzate.

Magento propone anche una versione denominata Magento Commerce Cloud ($ 40.000 + / anno). Per alcuni aspetti è simile a Magento Commerce. L’edizione Cloud è solo per le grandi aziende che devono far fronte a un’enorme quantità di dati di vendita. Invece, il cloud è dove archiviamo i dati, piuttosto che su un disco rigido che può causare la perdita di dati in alcuni casi tecnici. Poiché questa edizione rilascia tutte le funzionalità, il prezzo di questo Magento Commerce Cloud è molto più alto rispetto alle altre 2 edizioni.

Shopware

Anche Shopware offre attualmente 3 edizioni:

  • La Starter Edition (Shopware Cloud) è un’edizione che inizialmente risulta gratuita. Sostanzialmente paghi solo quando inizi a vendere per la prima volta. Il pagamento avviene sotto forma di una piccola quota di compartecipazione alle entrate. Tuttavia, questa edizione offre solo funzionalità limitate.
  • La Professional Edition invece ha un costo di € 199,00 al mese (o € 2.495,0 all’anno). Con questa versione, più completa, riceverai ulteriori strumenti di e-commerce. Tra queste troverai tutte le funzionalità come Social Shopping, Prodotto personalizzato ed estensioni CMS.
  • Enterprise Edition è la soluzione per progetti di Ecommerce più grandi. Quando ti registri con questa versione, puoi sbloccare tutte le funzionalità Ecommerce, ma non solo! Potrai infatti usufruire anche del supporto individuale e per sviluppatori. Questa versione di Shopware è disponibile su richiesta.

Facilità di utilizzo

Sia Shopware e Magento  ti consentono di modificare il codice sottostante nel modo desiderato per il tuo sito web. Ma la domanda che ci si può porre è: “Chi è più user-friendly, Shopware o Magento?”

Magento

Poiché Magento è ricco di funzionalità, può risultare abbastanza complicato da usare. L’amministrazione e le operazioni quotidiane di Magento sono abbastanza semplici, ma l’effettivo processo di configurazione e personalizzazione non è così semplice.

Anche se in questo ultimo periodo tante sono state le innovazioni che stanno rendendo questa piattaforma, molto più usabile. Una delle modifiche più importanti in questo aggiornamento è il page builder content editing tool, disponibile anche nella versione 2.4.

Il tanto atteso Magento 2 è cambiato in modo significativo. Questa versione aggiornata fornisce ai merchants un pannello di amministrazione intuitivo e facile da usare. Ci sono infatti importanti miglioramenti nell’interfaccia di gestione che semplifica la ricerca di dati nel pannello di amministrazione e consente la creazione di nuovi contenuti facilmente.

Tuttavia, l’interfaccia utente di Magento è ancora complessa in quanto contiene probabilmente migliaia di impostazioni. Anche l’installazione della versione più recente e le configurazioni sono un pò impegnative..

Shopware

Shopware è forse un pò più accessibile sia per i proprietari dei negozi che per i clienti. Tuttavia, all’inizio, la creazione di un negozio Shopware è ancora un mal di testa per gli sviluppatori.

In generale, Shopware è abbastanza facile da usare, anche per i merchants non tecnologici. Questa piattaforma offre infatti funzionalità di Drag & Drop e doppio clic che semplificano molto la gestione del tuo negozio. Con Shopware, sarai in grado di aprire più finestre e avere una chiara panoramica di tutti i dati di cui hai bisogno.

Personalizzazioni

Magento 2 come abbiamo detto in precedenza, è piuttosto famoso per l’alto grado di personalizzazione.  Nel Marketplace di Magento puoi infatti trovare più di 5000 estensioni e poi c’è un’ampia gamma di  fornitori che sviluppano nuovi plugin ogni giorno. Inoltre, include molte opzioni di personalizzazione avanzate pronte all’uso.

Anche Shopware è completamente personalizzabile, poiché è una piattaforma open source. Tuttavia meno sviluppatori lavorano con questa piattaforma e creano nuovi plugin.

Supporto

Magento 2 ha una community con più di 100.000 membri, che sono sempre pronti ad aiutarti. Puoi porre la tua domanda sul forum o trovare la risposta nella documentazione ufficiale. Trovi molto materiale anche online, con guide e articoli, come ad esempio il blog Magentiamo, dove ci sono molti tutorial ad hoc.

Shopware ha 2 opzioni di supporto:

  • team di supporto ufficiale a pagamento
  • supporto della community.

Il prezzo per il servizio di supporto a pagamento parte da 49 € / al mese. E la community ha più di 40.000 membri per lo più situati in Europa.

Scalabilità

Magento 2 è molto semplice da scalare. Con Magento puoi elaborare negozi con un massimo di 500.000 a catalogo con la corretta ottimizzazione. Inoltre, ti consente di aggiungere più lingue, valute, spedizione e metodi di pagamento.

Shopware è stato progettato per negozi online di piccole e medie dimensioni.  Qualora poi il tuo negozio dovesse diventare più grande, avrai bisogno della versione pro della piattaforma.

Caratteristiche Ecommerce

Magento

Magento ha un elenco di funzionalità e-commerce davvero infinito. Vediamo per esempio alcune delle caratteristiche più importanti:

Gestione del Catalogo

Le funzionalità di gestione dell’inventario sono legate al progetto Multi Source Inventory (MSI). Il MSI ti offre gli strumenti per controllare l’inventario dei tuoi prodotti.

Molti merchants infatti hanno un singolo negozio e più magazzini, punti di ritiro, corrieri e altro. Con Magento possono utilizzare queste funzionalità per mantenere la quantità per le vendite e gestire le spedizioni per completare gli ordini.

Inoltre, la piattaforma elabora in background gli aggiornamenti del catalogo condiviso B2B di lunga durata mentre lavori su altre attività amministrative.

Report e analisi

Magento ti dà la possibilità di accedere a una suite di report dinamici dai tuoi prodotti, ordini e dati dei clienti, con una dashboard personalizzata. Questa funzione è ben adattata alle tue esigenze aziendali. Magento raccoglierà dati e invierà informazioni al Magento Business Intelligence (MBI) per analisi senza avere un account MBI da utilizzare.

Checkout-magento

Dopo il processo di checkout, il cliente sceglie il metodo di pagamento e applica all’acquisto eventuali coupon con codici promozionali. Possono anche rivedere e modificare qualsiasi informazione, se necessario.

Shopware

Shopware eccelle nel settore dell’e-commerce da molto tempo ormai,  grazie alle sue caratteristiche impressionanti. Vediamo cosa offre:

Gestione del prodotto

Per migliorare l’esperienza del cliente, dovrai fornire tutti i dettagli sui prodotti che vendi in modo chiaro, completo e coerente. Pertanto, una gestione efficace del prodotto è una buona idea.

La configurazione del prodotto in Shopware è chiara e semplice. Potrai creare varianti insieme ai loro diversi prezzi e immagini. Potrai impostare regole in base al set di criteri per gli attributi. Ad esempio, puoi utilizzare il merchandising basato su regole per promuovere i tuoi prodotti al di sopra di quelli di altri marchi o aumentare i prodotti che hanno un margine più elevato. Questa strategia è utile per i negozi online più grandi.

Flusso di clienti

Il flusso di clienti nel sistema Shopware può aiutarti a stabilire criteri. Questo può includere il sesso o l’importo speso per consentire l’automazione. Ad esempio, puoi impostare un filtro del flusso di clienti per i clienti di età inferiore a 5 anni che hanno effettuato un acquisto nel tuo negozio con una spesa inferiore a $ 20.000.

Un’altra caratteristica eccezionale è che anche i nuovi utenti che soddisfano i requisiti appariranno automaticamente nel flusso del tuo cliente. Con questi criteri stabiliti, puoi assegnare newsletter e promozioni di marketing che si adattano al pubblico di destinazione.

Shopping Word

Shopping word è uno strumento che serve per promuovere i tuoi prodotti. Questa soluzione consente ai proprietari di negozi non tecnologici di creare landing page e modificare visivamente i contenuti su categorie e altri tipi di pagine. Shopping Word utilizza la funzione drag & drop per prodotti, post di blog, guide video e banner.

Test di performance Magento Vs Shopware

Questo test è di fondamentale importanza, poiché consente di misurare il consumo di risorse rispetto a scenari di utilizzo e interazione tipici. Prima di iniziare però diamo per curiosità, un’occhiata ad altri tipi di test che vengono spesso confusi con i test delle prestazioni.

Test di performance Vs Test di integrazione

Molto spesso, i test delle prestazioni vengono confusi con alcuni tipi di test funzionali, come ad esempio i test di integrazione. Questo tipo di test prevede il test di singoli moduli software combinati in un gruppo.

Mentre il test di integrazione appartiene ai test funzionali (per verificare se la presentazione del software soddisfa determinate specifiche), il test delle prestazioni non è funzionale (viene utilizzato per verificare i carichi del sistema durante scenari operativi tipici). Pertanto, il confronto diretto tra i due non è valido perché hanno obiettivi diversi e vengono eseguiti separatamente.

Shopware 6 vs Magento 2: requisiti per i test di performance

Prima del test delle prestazioni, ti conviene effettuare i seguenti controlli per evitare problemi e ottenere i risultati più obiettivi:

  • Test cross-browser sui diversi tipi di dispositivi. Ha senso controllare l’aspetto della tua vetrina in vari browser e su diversi dispositivi mobili. In alcuni casi, il layout della pagina potrebbe risultare confuso;
  • Test di compatibilità delle estensioni. Alcune delle estensioni integrate possono causare problemi con altre. Assicurati che tutte le estensioni funzionino correttamente e conduci test di regressione per estensioni con funzionalità simili o correlate;
  • Prova di carico. Imita un carico elevato per il tuo negozio per garantire che un grande volume di visitatori non causi malfunzionamenti;
  • Autotest. Il nostro elenco di requisiti per i test delle prestazioni di Shopware 6 vs Magento 2 si conclude con la necessità di test automatizzati che sarebbero utili per rilevare i difetti nelle fasi iniziali.

Cosa fare prima del test delle prestazioni di Shopware 6 vs Magento 2?

Ti consiglio di stimare il tempo di risposta dei server delle piattaforme Shopware e Magento.

Shopware 6 vs Magento 2: piano di test delle prestazioni

Di seguito ecco un semplice elenco delle tipologie di test legati alle prestazioni, che ti consentirà di vedere le differenze tra Shopware 6 vs Magento 2:

  • Inizia il test della pagina;
  • Test delle directory;
  • Test semplici delle pagine dei prodotti;
  • Test di pagine prodotto complesse;
  • Test del carrello della spesa.

Shopware 6 vs Magento 2: software per il test delle prestazioni

La cosa grandiosa dei test delle prestazioni è che non devi spendere soldi per software costosi. Gli strumenti più popolari sono gratuiti e open source. Per ottenere risultati sufficienti, avrai bisogno di tre cose: uno strumento di test delle prestazioni, uno strumento di profilazione e uno strumento per l’analisi di dati e metriche.

Vediamo quindi alcuni di questi strumenti che possono esserti utili per questa tipologia di test.

Shopware 6 vs Magento 2 Test delle prestazioni con JMeter

Apache JMeter è un potente strumento per testare le prestazioni e, in particolare, condurre test di carico. Mentre inizialmente JMeter era progettato per testare le prestazioni dei server Web, oggi è diventato uno strumento di test automatizzato con un’ampia scelta di opzioni, adatto anche per il test funzionale di applicazioni Web, file server, server Web e persino database.

Raccolta di statistiche con Tideways

Tideways è un’estensione di profilazione PHP che fornisce una connessione al servizio tideways.io per l’analisi dei risultati della profilazione. Un’unica libreria fornisce tutti gli strumenti necessari per scoprire l’efficienza del backend del sito Web o dell’applicazione.

Test delle prestazioni di Shopware 6 e Magento 2 con Postman

Postman è un client HTTP molto conveniente per testare i siti Web, presentato sotto forma di estensione del browser. Con questo, puoi comporre e modificare richieste HTTP che verranno salvate automaticamente per un ulteriore utilizzo. Il programma ha anche un editor di query integrato, con la possibilità di codificare le richieste, caricarle da file e inviare dati binari.

Analisi e reportistica con Google Analytics

Google Analytics può aiutarti a creare un rapporto dettagliato sui test delle prestazioni tra Shopware 6 e Magento 2, consentendo anche a un principiante di effettuare questo confronto.

Shopware 6 vs Magento 2: risultati dei test sulle prestazioni

Ora che hai visto i vari strumenti disponibili per fare un confronto tra le due piattaforme, possiamo mettere insieme i dati rilevati per effettuare un’analisi.

Se compiliamo tutti i risultati del test in un unico grafico a barre, viene fuori quanto segue:

Shopware 6 vs Magento 2 risultati

Come puoi vedere, ad eccezione della pagina iniziale, Shopware 6 mostra una velocità migliore rispetto a Magento 2.

Prestazioni di Shopware 6 e Magento 2: best practice

Quindi, le best practice di test per le prestazioni sono:

  • Creare un piano chiaro per testare le pagine (l’insieme ottimale di pagine è stato descritto sopra);
  • Utilizzo di moderni strumenti per il test automatico (JMeter, Postman, ecc.);
  • Test in una varietà di ambienti e con carichi critici.
  • Solo in questo caso otterrai i risultati più oggettivi.

Shopware 6 vs Magento 2: test delle prestazioni e test di carico

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a capire come eseguire i test delle prestazioni tra Shopware 6 e Magento 2. Come possiamo vedere dai risultati dimostrati dei test delle prestazioni, Shopware in effetti risulta più efficiente di Magento. Pertanto, se non hai grandi volumi di prodotti o esigenze particolari di negozio, Shopware può essere una buona soluzione alternativa.

Conclusione

Con questo articolo ho voluto darti qualche indicazione in più per capire le differenze tra Magento e Shopware. Queste due solide piattaforme open source danno accesso a una serie di caratteristiche uniche, consentendo agli imprenditori di gestire le proprie attività in modo più efficace. La scelta dipende molto da quello che ti occorre nello specifico e dalle tue esigenze.

Buona scelta!

BHOOST Super Team

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.